A Gragnano una targa descrittiva che ricorderà ai passanti la figura di Sandro Pertini

Accanto all'immagine sorridente del presidente Pertini, scattata scattata in occasione della vittoria dell'Italia ai Mondiali di calcio nel 1982, è riportata una delle sue più belle massime: «I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e altruismo»

Il gruppo davanti alla targa

Trasformare l'esecuzione di lavori pubblici in occasione di lezioni di educazione civica e di conoscenza del territorio: questo l'obiettivo che, da tempo, l'amministrazione comunale di Gragnano sta cercando di perseguire. Così la riqualificazione recente di via Pertini, nel capoluogo, è stata festeggiata con il posizionamento di una targa descrittiva che ricorderà ai passanti la figura di Sandro Pertini VII Presidente della Repubblica Italiana. Alla breve cerimonia, che fa seguito a quelle analoghe avvenute in via Martin Luther King e in via Don Beotti, erano presenti l'assessore Cristiano Schiavi insieme ai consiglieri Andrea Capellini e Matteo Provinie, oltre agli studenti del  Consiglio Comunale dei Ragazzi accompagnati dalla docente Clara Rossi. Accanto all'immagine sorridente del presidente Pertini, scattata scattata In occasione della vittoria dell'Italia ai Mondiali di calcio nel 1982, è riportata una delle sue più belle massime: «I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e altruismo».

«Una frase che ci è sembrata illuminante del carattere del personaggio», ha commentato il sindaco Patrizia Calza. «Anche particolarmente condivisibile soprattutto ai giorni nostri e adatta alla circostanza». In effetti i ragazzi presenti hanno particolarmente apprezzato la scelta proponendo riflessioni di una profondita e freschezza davvero sorprendenti. Prima della cerimonia il gruppo di studenti delle medie è stato accolto in Sala Consiliare dove il sindaco ha ripercorso le tappe le vicende più significative della vita del politico italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento