«Il sistema funzionerà bene: daremo il massimo per garantire sicurezza durante il raduno degli Alpini»

Raggruppamento Alpini: il prefetto Maurizio Falco assicura che la grande macchina della sicurezza è pronta per affrontare al meglio la due giorni di festa. In campo centinaia di uomini di tutte le unità presenti sul nostro territorio, oltre alla presenza di unità speciali, di rinforzo e di circa 200 volontari

La conferenza

«Gli alpini potranno essere sconosciuti a tanti, ma stranieri a nessuno: portano un messaggio di inclusività e amore verso la popolazione, oltre ad essere un simbolo di accoglienza. Da parte nostra siamo pronti a questa manifestazione, e posso assicurare che tutte le unità impegnate sul campo in questi giorni daranno il massimo». Ha esordito così il prefetto Maurizio Falco che, accompagnato dal sindaco di Piacenza, dal Comandante Polo Mantenimento Pesante Nord, dal Questore e dal presidente provinciale dell’Associazione Alpini, nella mattinata di venerdì 18 ottobre ha tenuto una conferenza stampa relativa al Raduno del 2° Raggruppamento degli Alpini, che interesserà la nostra città da sabato 19 a domenica 20 ottobre.

«Da parte mia, non posso fare altro che ringraziare tutte le realtà coinvolte e tutti gli uffici comunali» ha continuato il sindaco, Patrizia Barbieri. «Il ringraziamento più grande va però proprio agli Alpini, che là dove c’è l’evento importante ci sono sempre e non si tirano mai indietro, anche e soprattutto nella quotidianità, nel darci una mano e nella capacità di far sentire meno sole le persone». «Dal punto di vista tecnico devo dire che non abbiamo avuto nessuna difficoltà nell’organizzazione di questo evento, per garantire la sicurezza ai partecipanti attivi e ai cittadini» ha aggiunto il Questore di Piacenza, Pietro Ostuni. «Abbiamo messo in piedi un sistema di sicurezza e di controllo che funzionerà molto bene, grazie alla sinergia con tutte le forze presenti sul territorio, alla presenza di unità speciali, di rinforzo e dell'importante contributo di circa 200 volontari. Anche il piano viabilistico rasenta la perfezione, e se i cittadini rispetteranno le indicazioni che sono state date, l’evento si svolgerà molto serenamente».

Un evento che sarà anche un’occasione per mostrare l’importanza dell’interazione tra pubblico e privato, e per dimostrare quanto il “sistema Piacenza” sia efficiente: «Il rischio zero non esiste mai, e anche se i numeri sono molto inferiori rispetto all’adunata del 2013, dal punto di vista della sicurezza niente è stato preso sotto gamba», ha voluto sottolineare il prefetto. «Una delle cose più belle che ci rimarrà da questo evento è la collaborazione che è nata tra tutte le istituzioni piacentine» ha concluso Roberto Lupi, presidente provinciale dell’Associazione Alpini. «Noi ce l’abbiamo messa tutta per fare del nostro meglio, speriamo che il tempo ci dia una mano: i presupposti per fare in modo che sia una bella festa ci sono tutti». Il raduno riguarderà gli Alpini appartenenti al Secondo Raggruppamento del Nord Italia, in particolare Emilia e Lombardia, ma sono previste numerose delegazioni in arrivo da tutta Italia: nel complesso, nella nostra città sono attese circa 25mila penne nere.

All’incontro hanno partecipato anche il comandante provinciale dei Carabinieri, il comandante della Guardia di Finanza, il Comandante Provinciale Vigili del Fuoco, il Comandante della Polizia Stradale,  i vertici della Polizia locale e della Polizia Provinciale, oltre che il Direttore dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza, i rappresentanti del servizio 118, del coordinamento provinciale volontari di protezione civile, della Croce Rossa, della Pubblica Assistenza, della Misericordia. Presenti, altresì, anche i rappresentanti di Seta e Iren.

L’INVITO A TUTTI GLI ESERCENTI: «PARTECIPATE AL CLIMA DI FESTA»

Fervono i preparativi, alla vigilia del Raduno del 2° Raggruppamento Alpini il cui intenso programma si articolerà tra sabato 19 e domenica 20 ottobre. Da questa sera saranno aperti i punti di ristoro collocati in piazzetta Plebiscito, anche a servizio dei volontari delle Penne Nere impegnati – già da qualche giorno e oggi in misura più consistente – nelle operazioni di allestimento e nella verifica di tutti gli aspetti legati alla due giorni che animerà la città nel fine settimana. L’Amministrazione comunale invita tutti i titolari di attività commerciali e pubblici esercizi a partecipare al clima di festa, addobbando vetrine e locali e preparandosi ad accogliere, sin da oggi, gli Alpini che per ragioni organizzative o per svago avessero deciso di anticipare l’arrivo a Piacenza rispetto all’inizio ufficiale del Raduno. Si ricorda, inoltre, che è stata concessa per la serata di sabato 19 ottobre l’apertura prolungata di bar e ristoranti sino all’una di notte, mentre gli esercenti che hanno richiesto la necessaria autorizzazione potranno – sempre nella stessa serata del 19 – collocare ulteriori tavolini e sedute estendendo i dehors abitualmente posizionati all’esterno del proprio locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella notte: muore un uomo, ferita una 40enne

  • Trovato morto vicino al suo camion, indagini in corso

  • Rischia di annegare in una piscina da giardino, bimbo di 2 anni gravissimo

  • Furti nei magazzini della logistica piacentina, maxi blitz all'alba con quaranta arresti

  • Dalla logistica la merce rubata finiva in negozi compiacenti: 14 persone in carcere

  • Dopo sei anni incontra per caso l'uomo che la rapinò e ferì con un cacciavite e lo fa denunciare

Torna su
IlPiacenza è in caricamento