Anpas, Paolo Rebecchi entra in consiglio nazionale. Con lui altri due piacentini nello staff regionale

Tre i piacentini che entreranno a far parte dei ruoli sociali: Gabriele Toloni (Pubblica Val d’Arda) e Paolo Rebecchi (Croce Bianca Piacenza) sono stati eletti e riconfermati per il Consiglio regionale, mentre Cristina Vedovelli (P.A. Val d’Arda), anch’essa riconfermata nel ruolo che ha rivestito nel precedente mandato, farà parte del Consiglio dei Probiviri

Cristina Vedovelli, Paolo Rebecchi e Gabriele Toloni

Piacentini protagonisti del nuovo assetto regionale, e nazionale, dell'Associazione nazionale delle Pubbliche assistenze (Anpas). Paolo Rebecchi, di Croce Bianca, entra infatti anche nel consiglio nazionale di Anpas. Gabriele Tonoli, e lo stesso Paolo Rebecchi, sono stati confermati nel consiglio regionale dell'associazione. Cristina Vedovelli è stata riconfermata nel consiglio dei Probiviri di Anpas Emilia Romagna.

All’Accademia Militare di Modena, in una location di prestigio assoluto, si è tenuta l’Assemblea Regionale di Anpas Emilia Romagna, che ha determinato la nuova squadra del Consiglio Regionale per il mandato 2018 – 2022.

I dati rilevati dal sito ufficiale di Anpas Emilia Romagna dicono che ad oggi l’organizzazione ha all’attivo 112 associazioni di Pubblica Assistenza, 20mila militi e 100mila soci sostenitori sul territorio regionale. Numeri importanti che sostengono in modo significativo il paese in diversi settori tra cui il welfare, la sanità e la Protezione Civile.

Presso l’Accademia di Modena si è svolta quindi una giornata importante che nella mattinata ha visto relazionare parte dei membri della Direzione regionale, tra cui il piacentino Paolo Rebecchi, che ha tracciato un bilancio sugli interventi della Protezione Civile regionale di cui ha la responsabilità per la propria organizzazione.

Tra gli ospiti che si sono alternati nella mattinata o che hanno comunque partecipato si sono succeduti il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonacini, il generale di Brigata Stefano Mannino, il sindaco del Comune di Modena Giancarlo Muzzarelli, Federico D’Amico in rappresentanza del Forum del Terzo settore, la dottoressa Petropulacos in rappresentanza della Regione Emilia Romagna settore sanità, il maggiore Nicola Staiti del Reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri di Parma, la dottoressa Agostinelli in rappresentanza dell’azienda Usl di Modena, il consigliere regionale Paolo Galvano, la presidente del Consiglio Comunale di Modena Francesca Malet ed il presidente di Croce Rossa Emilia Romagna Antonio Scavuzzo.

Nel pomeriggio si è dato il via alle votazioni per il Consiglio regionale e per i candidati alle elezioni per il prossimo Consiglio nazionale, che vedrà il 53° Congresso Nazionale Anpas dal 30 novembre al 2 dicembre a Roma.

Successivamente allo spoglio sono emersi tre Piacentini che entreranno a far parte dei ruoli sociali: Gabriele Toloni (P.A. Val d’Arda) e Paolo Rebecchi (P.A. Croce Bianca Piacenza) sono stati eletti (e riconfermati) per il Consiglio regionale, mentre Cristina Vedovelli (P.A. Val d’Arda), anch’essa riconfermata nel ruolo che ha rivestito nel precedente mandato, farà parte del Consiglio dei Probiviri.

Rebecchi entrerà a far parte di diritto anche del Consiglio nazionale in quanto è stato il più votato in regione Emilia Romagna tra i candidati alla compagine nazionale.

Un ennesimo riconoscimento al piacentino, considerato da molti come un’eccellenza del sistema non solo su scala regionale, al quale è stato chiesto un parere sull’esito di queste elezioni. «Sono chiaramente molto soddisfatto del risultato in ottica di squadra. Il Consiglio regionale uscente ha lavorato molto su temi trasversali; per la mia riconferma posso garantire pari impegno essendo consapevole che il lavoro da sviluppare sarà davvero tanto, anche a fronte dei cambiamenti procedurali che riguarderanno le nostre realtà associative. La Protezione Civile Anpas è stata protagonista anche al di fuori del perimetro regionale ed ogni territorio ha sempre collaborato con le risorse disponibili senza mai far mancare nulla alle attività ordinarie. Devo un grazie immenso ai presidenti, ai volontari e ai dipendenti, che hanno sempre garantito continuità nei territori delle sedi di appartenenza e alle persone che a vario titolo mi sono sempre state vicine soprattutto in questo ultimo anno».

A Rebecchi è anche stato chiesto che significato dà alla sua crescita questo passaggio che lo vedrà nel Direttivo nazionale di una realtà che conta in Italia oltre 850 associazioni aderenti: «Sono contento e ringrazio in primis il mio territorio che mi ha sostenuto, al pari delle provincie che mi hanno permesso questo traguardo; mi metterò a disposizione del Presidente nazionale considerando che rimango sempre un uomo della strada. Ritengo che la vita politica sia necessaria per lo sviluppo di qualsiasi realtà, ma sono ancora fortemente convinto che oggi più che mai occorra stare sempre anche in prima linea per capire i contesti emergenziali e quelli sociali».

A Gabriele Toloni è stato chiesto invece cosa significa far parte del neo Consiglio Direttivo di Anpas Emilia-Romagna: «Far parte del neo Consiglio Direttivo di Anpas Emilia-Romagna è sicuramente motivo di orgoglio, visto che ne facevo già parte anche nel mandato precedente; essere stato riconfermato è un segno che quello che è stato fatto ha portato risultati e spero abbia giovato a tutte le Associazioni della Regione, visto che l'operato di ognuno di noi di Anpas è sempre nell'ottica del miglioramento continuo per il bene comune dei nostri territori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Toloni è stato inoltre chiesto quale contributo può portare alla nuova compagine regionale: «Il contributo sarà quello di mantenere la continuità dei rapporti che si sono creati con tutti i territori della nostra regione ed anche con le altre regioni d'Italia, su tanti temi ancora aperti e sicuramente sviluppare nuovi argomenti che il neo Consiglio Direttivo di Anpas Emilia-Romagna ritenga di affidarmi.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento