Campagna Amica, il valore della biodiversità spiegato ai piccoli studenti piacentini

E’ stata la scuola primaria Due Giugno ad ospitare l’avvio del progetto di Coldiretti Piacenza di Educazione alla Campagna Amica, che ogni anno coinvolge circa 3mila studenti e che nel 2019 ruoterà intorno al tema della biodiversità

I partecipanti alla presentazione

Campagna Amica diventa maggiorenne, festeggiando i 18 anni di un’attività di successo confermata negli anni. Nella mattinata di venerdì 11 gennaio, alla scuola primaria Due Giugno, è stato presentato e ha preso il via il progetto di Coldiretti “Educazione alla Campagna Amica”, che lo scorso anno ha coinvolto circa 3mila studenti piacentini.

«I riscontri sono importanti: Campagna Amica ha impiegato tante risorse in questo progetto, convinti che l’educazione al consumo alimentare consapevole e ai corretti stili di vita dei ragazzi sia un grande investimento sul futuro in termini di salute e di ricchezza per il territorio» ha esordito Marco Crotti, presidente di Coldiretti Piacenza. «Quest’anno il tema è la biodiversità, argomento molto sentito e centrale per noi, in quanto significa conoscere il proprio territorio e saper valorizzare le sue ricchezze. In particolare, bisogna rifuggire dall’omologazione alimentare sempre più pressante da parte di alcune multinazionali che vorrebbero introdurre l’etichetta “a semaforo” sul cibo, che vedrebbe la Coca Cola light più salubre della coppa piacentina e del Grana Padano: per la prima si accenderebbe il semaforo verde, mentre per i secondi il rosso, in quanto considerati alimenti grassi».

«L’impegno che ogni anno Coldiretti mette in questa iniziativa è una cosa ormai consolidata e da apprezzare. Il fatto che si parta dai bambini è fondamentale, per far capire loro che i prodotti non sono tutti uguali e che la nostra terra ci dona la possibilità di avere tante materie prime, una diversa dall’altra, con un grande valore aggiunto e con una qualità superiore rispetto a molte cose che ci vengono vendute nei supermercati» ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura, Paolo Mancioppi.

Tra le novità di quest’anno, il coinvolgimento degli agriturismi di Terranostra, rappresentati dalla vicepresidente Elisabetta Azzalin, che ha illustrato l’impegno che in prima persona porta avanti da 20 anni nelle fattorie didattiche, con l’importanza di avvicinare i bambini al mondo rurale, per spiegare il legame stretto tra il campo e la tavola: «Nelle aziende agricole si trovano cibi sani, con una varietà enorme di cose da conoscere e scoprire. Quest’anno gli agriturismi si impegneranno ad accogliere i bambini sul campo, con giornate dedicate alla didattica che prevedono scampagnate, laboratori e giochi».

Oltre ai rappresentanti delle istituzioni locali, come il vicepresidente della Provincia Sergio Bursi e il viceprefetto vicario Leonardo Bianco, sono intervenuti anche alcuni dei partner organizzativi, in particolare il Consorzio di Bonifica - rappresentato dal suo presidente Fausto Zermani - e l’Ausl di Piacenza con il dottor Giacomo Biasucci, primario della Pediatria. Il primo ha rimarcato il tema dell’acqua, mentre Biasucci ha parlato di come la maggiore consapevolezza nei consumi si sposi con una corretta alimentazione e con uno stile di vita regolare, fondamentali per la salute fin dalla tenera età.

Il progetto di Educazione alla Campagna Amica si concluderà con la tradizionale festa finale nel mese di maggio nella quale verranno premiati gli elaborati realizzati dagli studenti sul tema delle lezioni.

Lista completa dei partner del progetto: Fondazione Campagna Amica, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna, Prefettura di Piacenza, Provincia di Piacenza, Comune di Piacenza, Camera di Commercio, Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Polo Territoriale di Piacenza del Politecnico di Milano, Consorzio Grana Padano, Consorzio Agrario Terre Padane, Consorzio di Bonifica, Cio, Associazione Apicoltori, Azienda USL di Piacenza (reparti di Cardiologia e di Pediatria), Ordine dei Medici Chirurgi e Odontoiatri di Piacenza, Associazione Il Cuore di Piacenza, Associazione Autonoma Diabetici Piacentini, le Associazioni del Dono (AIDO, ADMO e AVIS), Associazione Panificatori di Piacenza, Associazione Gelatieri Piacentini, Campus Agroalimentare Raineri, Adiconsum Parma e Piacenza, CONI.

Potrebbe interessarti

  • Legge 104: chi può richiederla e come fare domanda

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Guida ai detersivi alla spina: perché comprarli e dove

I più letti della settimana

  • Schianto fra Tir in A21, gravissimo un uomo. Autostrada chiusa e 12 chilometri di coda

  • Ennesimo schianto sulla Statale: muore un uomo, la compagna in fin di vita

  • 'Ndrangheta: arrestato il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Caruso

  • Caruso alla cena della 'ndrangheta: «Ogni uomo ha un prezzo»

  • Durante un inseguimento spara a un carabiniere, viveva con la fidanzata a Piacenza: arrestato

  • Trovato alla guida ubriaco fradicio alle 10 di mattina, denunciato 

Torna su
IlPiacenza è in caricamento