Bascherdeis 2019, "To the moon and back": dal 26 al 28 luglio il festival degli artisti di strada

La 15esima edizione della kermesse in programma a Vernasca riprende il cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna. Una giornata in più di spettacoli e cabaret, con oltre 50 gruppi e più di 150 artisti provenienti da tutto il mondo

La presentazione

Bascherdeis compie 15 anni e si prepara a festeggiarli in grande stile nel suo palcoscenico all’aperto a Vernasca, nel cuore dell’Appennino piacentino. La kermesse dedicata agli artisti di strada ha in serbo un’edizione dal cast stellare che coincide - per restare in tema spaziale - con il cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna. “To the moon and back” è il titolo di questa edizione che offrirà spettacoli aerei con strutture, tre cabaret, oltre 50 gruppi e più di 150 artisti provenienti da almeno venti nazioni. Numeri importanti dietro i quali si muove una macchina collaudata che vede in prima fila l’organizzazione dell’Associazione Appennino Cultura e del Comune di Vernasca, con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Regione Emilia Romagna. Indispensabile, inoltre, è il lavoro dei circa 250 volontari che a Vernasca fanno capo a Pro Loco, Usd, Gruppo Cacciatori, Sezione Avis, Gruppo parrocchiale e Gruppo Alpini, affiancati da Pro Loco di Borla. 

«Questo è uno degli eventi più importanti dell’estate piacentina, capace di attirare in un borgo di 800 persone oltre 20mila visitatori» ha esordito il presidente della Commissione Cultura e consigliere di amministrazione della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Alberto Dosi. «E’ un festival di respiro internazionale in un grande teatro all’aperto, in grado di farci sognare per 3 giorni».

«E’ un compleanno speciale, e l’obiettivo primario è stato quello di portare spettacoli unici e di alta qualità» ha continuato il direttore artistico di Appennino Cultura, Andrea Nicoli. «Ogni anno cerchiamo di superarci, puntando sempre più in alto e, riprendendo il tema di questa edizione, di arrivare alla luna».

«Il comune cerca sempre di dare una mano, e mi preme sottolineare il grande lavoro che svolgono i volontari per organizzare questa manifestazione» ha aggiunto il vicesindaco di Vernasca, Marco Mariani. «Nel nostro piccolo, ogni anno cerchiamo sempre di far arrivare quante più persone possibili a Vernasca, soprattutto dal punto di vista viabilistico».

«L’offerta è sempre molto ampia e quest’anno, con la preview del venerdì, abbiamo aggiunto una giornata di Basker, vista la grande quantità di artisti e spettacoli, per dare a tutti la possibilità di esibirsi e far conoscere la propria arte» ha concluso la direttrice artistica della sezione musicale, Stefania Picchioni.

Le novità

La tradizionale formula di Bascherdeis - 2 giornate di festival con gli artisti di strada il sabato e la domenica, “introdotte” da una giornata di contest musicale - quest’anno si allarga: oltre ai musicisti, infatti, il venerdi sarà presente anche una nutrita selezione di spettacoli circensi, una sorta di anticipazione dell’esplosione di arte busker delle giornate successive. Arricchita è anche la parte di festival dedicata alle arti più varie: illustrazioni, visual artist, ceramiche formano Bascherstreet, la via degli artisti che in questa quindicesima edizione sarà ancora più sorprendente e affollata.

Le compagnie artistiche saranno più di 50, provenienti da 4 continenti. La vocazione poliglotta di Bascherdeis non si smentisce: ai busker italiani si affiancheranno i colleghi in arrivo da Sudafrica, Inghilterra, Francia, Messico, Germania, Belgio, Stati Uniti, Russia, Canada, Cile, Argentina, Australia e Guatemala, solo per citare alcuni dei paesi di provenienza. Tra i nomi più attesi, i francesi Five Foot Fingers, un quintetto che tra danza, corda irlandese, clownerie, magia, manipolazione e acrobazia propone uno spettacolo esplosivo e delirante, interpretato in maniera travolgente. A ricordare che si tratta di un’edizione lunare, e vale la pena di stare a naso in su, ci penseranno gli Unartiq Circus, compagnia tedesca che offre incredibili spettacoli di trapezio, palo cinese e tessuti aerei; e i Wise Fools, trio belga specializzato in trapezio triplo e funi da salto. Dalle evoluzioni mozzafiato alle risate: molto attesi i Men in Coats, coppia di stand up comedy inglese senza freni che mescola commedia, clownerie e illusione. Infine, in ambito musicale, c’è attesa - tra gli altri - per i Los Kamer, otto artisti messicani con maschere animalesche che presto porteranno la loro gipsy music anche al Glastonbury Festival. La selezione degli spettacoli in arrivo a Vernasca è anche frutto di una collaborazione con altri festival italiani attraverso l’United for Basking (dal 2018 Bascherdeis è entrato a far parte di UFB, una vera e propria rete di manifestazioni del settore), e dal continuo contatto con eventi d’altre nazioni, in primis i festival di artisti di strada di Linz (Austria), Barcellona e Lugano. 

Oltre ai consueti spettacoli, anche le bancarelle di qualità rappresentano da diversi anni un giusto complemento alle attività culturali e artistiche del Festival. Ed anche quest’anno 85 espositori, scelti dopo un’accurata selezione, sapranno accogliere i visitatori in un tripudio di colori attraverso un percorso che offrirà un’ampia gamma di oggetti di artigianato creativo, anche del tutto inusuali e fantasiosi. 

I dettagli del programma e la mappa degli appuntamenti sono disponibili sul sito ufficiale www. bascherdeis.it e sulla pagina Facebook del Festival. 

XV edizione 26-27-28 luglio 2019 Vernasca (Pc) www.bascherdeis.it 

Venerdì 26 luglio: dalle 21 alle 2

Sabato 27 luglio dalle 17.15 alle 3

Domenica 28 luglio dalle 17 all’1

Ingresso 3 euro, bambini fino a 12 anni gratuito 

programma bascherdeis 2019-2

Potrebbe interessarti

  • I 5 cani più intelligenti del mondo

  • Prurito dopo la doccia: allergie e possibili motivazioni

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

  • Come tenere lontano i parassiti dagli animali domestici

I più letti della settimana

  • I 5 cani più intelligenti del mondo

  • Grave dopo la caduta dal secondo piano

  • Scontro in curva tra una moto e un furgone: feriti due giovani

  • Tre chili e mezzo di cocaina purissima nell'armadio: «Ecco la droga per la movida piacentina»

  • Travolto da un'auto sulla Castellana, gravissimo un ciclista

  • Sbalzati dalla moto: due feriti, uno è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento