← Tutte le segnalazioni

Altro

Bobbio Classica 2019: successo per il duo Ridella-Freschi

Piazza San Colombano · Bobbio

Probabilmente Nicola Vicentino - famoso teorico e compositore del 1500 - non si sarebbe lontanamente immaginato che il titolo di uno dei suoi più importanti trattati, sarebbe stato usato come incipit per promuovere un concerto di musica classica nel 2019. Ieri sera però “l’antica musica” - sempre se così possiamo definirla, perché Bach risulta essere ancora oggi più moderno di Vasco Rossi - è stata effettivamente riproposta “nella” moderna pratica, grazie a un pianoforte e a un violoncello. Davide Ridella e Anna Freschi hanno proposto un programma di altissimo livello al folto pubblico di Bobbio Classica, che quest’anno ha potuto nuovamente apprezzare non solo la tecnica e la musicalità del pianista bobbiese, ma anche l’eleganza e il timbro particolarmente coinvolgente della giovane violoncellista. La prima parte del concerto è stata aperta da Davide Ridella, che ha eseguito la seconda suite francese in do minore BWV 813. Successivamente, Anna Freschi ha eseguito la seconda suite per violoncello solo BWV 1008 in re minore. La seconda parte del concerto è stata invece aperta con la terza sonata per viola da gamba e clavicembalo BWV 1029, e conclusa con un arrangiamento per pianoforte e violoncello realizzato dai due musicisti, di un corale originariamente composto dallo stesso Bach per organo : Ich ruf’ zu dir, Herr Jesus Christ, eseguito anche come bis. Il duo ha subito catturato l’attenzione del pubblico, mettendo in risalto tutti gli elementi contrappuntistici della sonata, che da sempre viene considerata da tutti gli esecutori del settore la più complessa dell’intera raccolta. Alla fine del concerto una carrellata di applausi per i giovani musicisti che, nonostante le mille difficoltà causate da un’acustica eccessivamente riverberata, hanno concluso questa splendida serata musicale organizzata dal Comune di Bobbio sempre attivo e presente quando si tratta di cultura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • e bravi Anna Freschi e Davide Ridella. Per poter suonare in due un preludio corale tratto da una appendice dell'Orgelbüchlein dedicata alla vita cristiana, hanno dovuto necessariamente adattare, con un arrangiamento per pianoforte e violoncello, il preludio che Bach aveva scritto per organo

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento