Cgil Piacenza: al via nuovo ufficio anti discriminazioni nel mondo del lavoro e nella società

Un servizio di tutela non solo lavorativa ma anche in termini di società civile, come razza, credo, orientamento sessuale e genere. Sarà attivo due volte a settimana dalle 14,30 alle 17,30

La presentazione

Un nuovo ufficio di tutela individuale che fornirà assistenza legale e sindacale e attiverà un protocollo di “presa in carico” rispetto agli episodi di discriminazione nel mondo del lavoro e nella società piacentina che, purtroppo, sono sempre più frequenti.

E’ questo il nuovo servizio offerto gratuitamente dalla Camera del Lavoro di Piacenza: l’Ufficio Confederale Antidiscriminazioni. Le esigenze di tutela che sono alla base della creazione del nuovo servizio Cgil - che vedrà in Bruno Carrà, già responsabile Ufficio stranieri della Cgil di Piacenza, il suo punto di riferimento - sono state rese note nel pomeriggio di lunedì 10 febbraio.

«La nostra esperienza ci dice che spesso le azioni discriminanti colpiscono i soggetti più vulnerabili e fragili, chi non riesce a difendersi» ha spiegato Bruno Carrà. «Questo sportello è una scommessa che come Camera del Lavoro ci sentiamo di fare: sarà poi la nostra capacità di interagire a decretarne o meno il successo».

«E’ una tutela che vogliamo dare non solo nel mondo del lavoro ma anche in termini di società civile, che possono essere di razza, credo o genere» ha aggiunto Ivo Bussacchini, segretario organizzativo della Camera del Lavoro. «Abbiamo riscontrato numerose situazioni che ci hanno fatto capire di avere la necessità di dare un supporto attivo a chiunque ne abbia bisogno».

«L'ufficio anti discriminazione è la parte finale di quello che dovrebbe essere un processo di educazione, sia nel mondo del lavoro che soprattutto in quello della scuola» ha concluso Davide Bastoni, presidente di Arcigay Piacenza. «Invito le istituzioni a far fronte ad una strutturazione più sistematica dell'educazione civica e sessuale nelle scuole, perchè è da lì che si riducono gli atti discriminatori».

Il punto di ascolto sarà attivo il lunedì e il mercoledì dalle 14,30 alle 17,30, mentre negli altri giorni sarà possibile contattare il numero 0523459717 o inviare una email a pc.discriminazioni@er.cgil.it .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'iniziativa, la Cgil sosterrà anche il Pride che sarà a Piacenza il 30 maggio: per questo, nelle prossime settimane sarà ospitata la mostra fotografica della panchina arcobaleno, che sarà aperta e visitabile il sabato mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento