Concerti, cene e Beach Volley in riva al Po: ecco la riqualificazione dell'argine, il 26 luglio apre Boat

Presentato il grande progetto in collaborazione fra il Comune e la Map. Barbieri: ci siamo riappropriati di quell'aera. Putzu: è solo l'inizio. Il gestore: tolleranza zero con chi verrà a disturbare

L'area in cui giovedì inaugura Boat

Si chiama Boat, come "barca" in inglese. Sulla pagine Facebook il sottotitolo è "Beer, Grill, Beach and more". Sarà inaugurato giovedì 26 luglio, e viene annunciato dall'amministrazione comunale come il definitivo riappropriarsi del lungo Po da parte dei piacentini. Una collaborazione fra Comune di Piacenza, Map, Aipo e l'azienda "Quattro Cantoni" che permetterà di rimettere a disposizione dei piacentini, dopo un opportuno recupero, l'area di 12mila metri lungo la riva del Po, all'incirca fra la Vittorino da Feltre e il ponte della via Emilia. Sono in programma eventi ogni sera, sport da spiaggia, cucina, concerti, bar, orchestre, ma la parola d'ordine è una: «Tolleranza zero contro chi verrà per disturbare».
Il sindaco Barbieri e l'assessore Putzu hanno presentato quello che è stato definito il primo step di un progetto che entrerà a regime soltanto dall'anno prossimo: «Per ora iniziamo con gli eventi fino alla fine di settembre, poi l'anno prossimo aggiungeremo altre iniziative e attrattive, come la possibilità di fare un giro in barca oppure di affittare le biciclette».

«Si tratta di un progetto importante di riqualificazione di un'area degradata - dice il sindaco Barbieri - Per noi era prioritario riappropriarsi di quegli spazi così colpiti più volte dal degrado. Vogliamo restituire queste zone alla gente. Questo è solo il primo passo, ci auguriamo che il lungo Po diventi sempre più vissuto».

Gli fa eco Filiberto Putzu, che dice «Nulla a che vedere con la Taverna delle Fate. Quella sorgeva su un'area demaniale. Questa invece è un'area del Comune di Piacenza che è stata data in concessione alla Map di Piacenza, che ne cura la manutenzione e la pulizia, come da contratto. Spesso abbiamo sentito dire tutti "guardate come fanno a Cremona o a Rivergaro". Ora partiamo anche noi con un progetto gestito dal concessionario di quell'area, che dal 2012 è proprio la motonautica. Quindi nessuna polemica, nessun affidamento diretto, ma una grande collaborazione che ha coinvolto anche l'Aipo e le forze dell'ordine di Piacenza».

A entrate nel dettaglio è Emanuele Re, dell'azienda "Quattro Cantoni", quella che si occuperà di riempire quell'area con eventi e attività.
«Non pensavamo di trovare una situazione di degrado a questi livelli - esordisce - Ora abbiamo un contratto di sei anni per un progetto ambizioso e importante che necessita dei suoi tempi. Cercheremo di accontentare tutti, dai giovani agli anziani, con proposte a 360 gradi».

Alle 19 di giovedì 26 luglio è previsto il taglio del nastro inaugurale. «Saremo aperti tutte sere - spiega - ci saranno i concerti per i giovani con le band del vivo sul palco, e le serate liscio sulla pista da ballo per i meno giovani. Si potranno mangiare cose semplici o prendere gelati e granite al bar. E poi ancora il campo da Beach Volley e il calcetto. Va sottolineato che l'accesso all'area sarà comunque gratuito, e possiamo contare anche su un valido servizio di sicurezza contro i disturbatori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento