Dalla Calvino una video-testimonianza che approfondisce storia e particolari di alcuni monumenti della città

Il progetto ha ripercorso la storia della ex Caserma Cantore, della ex basilica di Sant'Agostino e ricostruito la storia della costituzione dell'Ospedale Grande, del monastero olivetano di San Sepolcro e della Sala Colonne

Si è concluso nello splendido scenario della ex basilica di Sant'Agostino, il video progetto realizzato dagli alunni della classe 3°G della Italo Calvino coordinati dall'insegnante Roberta Molinari con le riprese e il montaggio a cura del collaboratore esterno Michele Mochi e aiuto montaggio di Alessia Marchetti. 

Il percorso che ha portato al prodotto finale è stato di durata biennale frutto della collaborazione con Archivio di Stato e AUSL che hanno permesso ai ragazzi di scoprire e spiegare, in veste di giornalisti sul campo, alcune delle tante bellezze che caratterizzano Piacenza, non sempre facilmente accessibili a tutti. 

Il team, diviso in gruppi di lavoro ha consultato e analizzato antichi manoscritti risalenti al Medioevo custoditi presso l'archivio di Stato e quello capitolare di Sant'Antonino;  ha ripercorso la storia della ex Caserma Cantore e della ex basilica di Sant'Agostino (grazie, per quest'ultima alla disponibilità della gallerista Enrica De Micheli), e ricostruito la storia della costituzione dell'Ospedale Grande, del monastero olivetano di San Sepolcro, della Sala Colonne. 

Ne è risultato un lavoro impegnativo che ha permesso ai ragazzi di avvicinarsi alla storia locale e di testimoniarla in modo accattivante.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Schianto sul rettilineo della via Emilia

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

  • «Se sei un uomo vieni sotto casa mia», accoltellato per gelosia dal compagno dell'amica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento