Ex chiesa del Carmine, il Comune acquista cinque poltrone per “la realtà virtuale”

Il Comune di Piacenza ha intenzione di acquistare, con una spesa di quasi 40mila euro (39mila e 772 per la precisione), cinque poltrone per la “realtà virtuale”. Si tratta di cinque postazioni multimediale che saranno parte integrante delle attività proposte all’interno dell’edificio, recuperato grazie ai finanziamenti della Regione Emilia-Romagna. Edificio di cui si attende soltanto l’inaugurazione, prevista per questo autunno. Le poltrone saranno messe a disposizione per il “Laboratorio Aperto Piacenza Territorio Snodo”, frutto della collaborazione tra la Fondazione Brodolini e Mbs Srl, che si sono aggiudcati la gestione dell’ex chiesa. La Fondazione Brodolini, in qualità di capogruppo dell'Rti concessionario, ha proposto l'acquisizione di un elenco di attrezzature. Tra queste, le poltrone per la realtà virtuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giordania, ingegnere piacentino muore colpito da alcuni massi a Petra

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Schianto sulla strada della Mottaziana, gravi due giovani

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

Torna su
IlPiacenza è in caricamento