Ex manifattura tabacchi, a fine maggio arrivano le ruspe: «Ringiovaniamo il quartiere»

Il sopralluogo dell’assessore Opizzi, in vista della bonifica e demolizione dell’area nel quartiere Infrangibile. Il cantiere per la costruzione partirà in estate. L’ingegner Corso: «I 263 appartamenti in parte in affitto, in parte in vendita. C’è spazio anche per un asilo»

uno dei capannoni che verrà abbattuto

Dove si stoccava e conservava il tabacco arriveranno presto le ruspe. Tra un mese dovrebbero infatti partire i lavori di demolizione dell’ex manifattura tabacchi, l’area del quartiere Infrangibile tra via Montebello e via Raffalda, oggetto di un’importante opera di riqualificazione. Se tutto andrà bene, il cantiere dei lavori partirà in estate, tra luglio e agosto, e la sua fine è prevista per il 2021. L’iter è stato molto lungo e ha attraversato le Giunte Reggi, Dosi e Barbieri. Nell’area da 58mila metri quadrati - attualmente è occupata per 30mila metri quadrati di capannoni in disuso e in degrado – verranno realizzati appartamenti, un supermercato e un parco pubblico. Il progetto di recupero da 45 milioni di euro, denominato “Le Case nel Parco”, sarà realizzato dal Fondo Estia Social Housing, istituito e gestito da Prelios Sgr e partecipato all’80% da Cassa depositi e prestiti (attraverso il Fia, Fondo investimenti per l’abitare, gestito da Cdp Investimenti Sgr).

LA DEMOLIZIONE PARTE A MAGGIO

Nei giorni scorsi l’assessore all’urbanistica Erika Opizzi ha effettuato un sopralluogo nell’area insieme all’ingegner Benedetta Corso, referente di “Prelios Sgr” sul territorio piacentino. Opizzi, durante la visita all’ex manifattura Tabacchi, ha ricordato l’impegno della Ex Manifattura Tabacchi, a breve parte la demolizione - IlPiacenzabonifica e demolizione dell’area, che dovrebbe partire verso la fine di maggio, con un piccolo ritardo sulla tabella di marcia che dava già a marzo-aprile la partenza della smantellazione. D’altronde tutta l’operazione ha vissuto colpi di scena e ritardi cronici, se si pensa che il progetto era fermo dal 2009-2010 e ha vissuto una lunga fase di gestazione.

UN’AREA IN DEGRADO DA TEMPO

Dopo la creazione dell’Ente Tabacchi Italiani nel 1998, iniziò il processo di dismissione di tutti gli impianti destinati alla produzione e allo stoccaggio dei tabacchi in Italia e la manifattura piacentina aveva seguito lo stesso destino. Questi opifici e magazzini erano stati ceduti alla fine del 2003 alla Fintecna, società finanziaria pubblica incaricata di collocare sul mercato i beni statali. L’ex manifattura tabacchi di Piacenza era stata abbandonata al suo destino: uno dei più importanti “buchi neri” all’interno del perimetro cittadino.Ex manifattura Tabacchi rendering-2

IN MEZZO IL PARCO

All’ingresso da via Montebello – su cui verrà realizzata una rotonda - la prima cosa che si vedrà sulla destra sarà il supermercato Conad (da 3600 metri quadrati, con magazzino e parcheggi), al posto dei primi due capannoni. Un’altra rotonda in ingresso verrà realizzata su via Raffalda. «Non solo il Conad – aggiunge l’ingegner Corso -. L’idea è di trovare commercianti per insediare qui negozi di vicinato. Sarebbe importante che i commercianti facciano parte di questo progetto sociale, di ausilio anche al vicino asilo nido». Già, perché nelle intenzioni dei proponenti c’è anche quello di realizzare un asilo. In mezzo, dove si passa attualmente per accedere a tutti i capannoni, verrà realizzato il parco da 25mila metri. In fondo all’area, sulla sinistra (sempre dall’ingresso di via Montebello), l’asilo nido. Sul sedime della vecchia ferrovia sorgerà una pista ciclabile.

 

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Guida ai detersivi alla spina: perché comprarli e dove

  • Legge 104: chi può richiederla e come fare domanda

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

I più letti della settimana

  • Schianto fra Tir in A21, gravissimo un uomo. Autostrada chiusa e 12 chilometri di coda

  • Pestate in casa da cinque rapinatori incappucciati, due donne all'ospedale

  • Trovato alla guida ubriaco fradicio alle 10 di mattina, denunciato 

  • Ingerisce cocaina per sbaglio, gravissimo bambino di un anno

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard-rail, 24enne all'ospedale

  • Scivola mentre raccoglie fiori e fa un volo di quattro metri nel torrente, è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento