FrecciaArgento, i pendolari: «Trenitalia ci vuole far pagare come se fosse Alta Velocità»

L’associazione dei Pendolari piacentini delusa dall’incontro a Bologna: «I treni FrecciaArgento della linea Milano-Ancona non percorrono nemmeno un chilometro sull'Alta Velocità»

Non sono per niente soddisfatti del vertice con Trenitalia i pendolari piacentini, che non hanno digerito la trasformazione dei Frecciabianca in FrecciaArgento. «L'incontro con i rappresentanti di Trenitalia - spiega l'associazione - svoltosi ieri pomeriggio a Bologna presso la sede della Regione Emilia Romagna, per valutare gli impatti del passaggio dei treni Frecciabianca in FrecciaArgento si è risolto ancora una volta con un nulla di fatto causa l'assoluta chiusura dei dirigenti di Trenitalia ad ogni possibile trattativa. Per loro noi pendolari non dovremmo nemmeno viaggiare sui Frecciabianca, ora FrecciaArgento. Se proprio volessimo farlo dovremmo pagare un abbonamento ordinario mensile come per qualsiasi altra linea ad Alta Velocità. Alta Velocità? I treni FrecciaArgento della linea Milano-Ancona non percorrono nemmeno un chilometro sull'Alta Velocità».

«Questo dimostra l'arroganza - prosegue l'associazione, informando tutti i pendolari piacentini - e l'assoluta mancanza di considerazione per i fruitori di un servizio per quanto a mercato. Tale atteggiamento ci fa parecchio arrabbiare e constatare la miopia e il totale disinteresse dei dirigenti di Trenitalia nel considerare il miglioramento delle condizioni di trasporto come un'opportunità per lo sviluppo di un territorio e quindi anche per un ulteriore incremento del volume di affari ferroviario. Preferiscono dunque difendere una rendita di posizione sfruttando fino all'ultimo centesimo il malcapitato che acquista un biglietto per salire su FrecciaArgento e confinare l'utenza pendolare sulle intasate linee regionali con freddi calcoli che assai raramente tengono in considerazione le esigenze e le problematiche quotidiane da sempre segnalate. In conclusione nutriamo ormai poche speranze. Apprezziamo e ringraziamo in ogni caso lo sforzo corale degli enti locali, dei consiglieri regionali presenti all'incontro, dell'assessore regionale ai trasporti Emilia Romagna Raffaele Donini e dell'assessore Paolo Mancioppi in rappresentanza del Comune di Piacenza, nel portare avanti questa dura trattativa per il rinnovo delle convenzioni esistenti MiMuovo fino a fine anno per poi ridiscuterne l'anno successivo».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Getta la fidanzata dall'auto in corsa: «Morirai in un incidente». Stalker arrestato dalla Polizia locale

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento