Gragnano, celebrata la Giornata Internazionale della Bambina

Si comincia ad acquisire la consapevolezza dei propri diritti e il rispetto della propria persona e degli altri fin dalla più tenera età. Per questo l’amministrazione comunale, insieme alla Scuola Primaria, ha voluto far riflettere i bambini e le bambine sui diritti negati alle bambine in tanti Paesi del mondo

Alcuni disegni realizzati per la giornata

Si comincia ad acquisire la consapevolezza dei propri diritti e, in particolare, il diritto al rispetto della propria persona e degli altri fin dalla più tenera età.

Per questo l’amministrazione comunale di Gragnano Trebbiense , insieme alle insegnanti della Scuola Primaria, ha voluto far riflettere i bambini e le bambine sui diritti negati alle bambine in tanti Paesi del mondo .

Le riflessioni e i sogni dei ragazzi e delle ragazze delle classi Quinta G e Quinta H si sono tradotti in disegni che, l’amministrazione comunale, il giorno 11 Ottobre , in occasione della Giornata Internazionale della Bambina istituita dall’ONU , ha esposto nell’atrio d’ingresso e lungo lo scalone del Municipio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ringrazio la referente Docente Valentina Spelta e, suo tramite,  le insegnanti convolte nel progetto», ha dichiarato il sindaco Patrizia Calza, «la Giornata Mondiale della bambina è ancora troppo poco conosciuta. C’è ancora tanto da fare: spose bambine, violenza di genere, baby mamme, diritto allo studio negato sono  realtà che vanno combattute. Sono necessari cambiamento culturale e politico e tanta consapevolezza. Per questo da anni, come comune, aderiamo alle iniziative di Terre de Hommes esponendo sul Municipio lo striscione arancione della Fondazione che promuove la campagna di sensibilizzazione “In-difesa” per un paese a misura di bambine e ragazze allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Covid-19, Piacenza piange altre 26 vittime, il totale sale a 495

Torna su
IlPiacenza è in caricamento