Il dialetto piacentino di scena a Londra: «Che gioia sentire la lingua madre»

La trasferta di un gruppo di attori dialettali piacentini ha rinsaldato il legame con gli emigrati a Londra

Words in Piasintein, il dialetto piacentino di scena a Londra. Quattro atti unici dialettali con attori di diverse compagnie teatrali della nostra città, intervallati da letture di poesie e con una canzone finale cantata insieme agli spettatori. Con anche l’omaggio di 4 dvd del Cineclub "Cattivelli" all'associazione dei piacentini a Londra. La trasferta piacentina organizzata dal Comune – insieme l’evento alle associazioni “Piacenza nel mondo” e “Piacenza insieme” e al sostegno economico della Consulta degli Emiliano-Romagnoli - è stata un successo. Il dialetto è stato il grande protagonista di una rappresentazione teatrale. Fra le centinaia di migliaia di italiani residenti nella capitale britannica, ci sono infatti almeno tremila piacentini, un centinaio dei quali hanno assistito al Circolo Pallotti - tradizionale luogo d’appuntamento culturale e ricreativo per la comunità dei nostri connazionali - proprio di fianco all’unica chiesa italiana della metropoli, nel quartiere di Clerkenwell. «È stato per me un onore – ha commentato l’assessore Zandonella - rappresentare il comune di Piacenza durante questo bellissimo momento di promozione della piacentinità, uniti nel segno della nostra identità e del nostro monumento numero uno: il dialetto. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno contribuito al progetto». «Lo scopo di rinsaldare un legame con gli emigrati delle nostre valli – ha aggiunto il regista Mario Peretti - ha avuto grande successo grazie al dialetto. Gli emigrati di prima e seconda generazione presenti numerosi alla rappresentazione che vedeva coinvolte alcune compagnie piacentine è stata calorosamente applaudita. A tratti gli emigrati interagivano con gli attori a prova della loro soddisfazione nel ricordare la lingua madre. Alla fine siamo stati invitati ancora e la speranza è che il comune riesca a preparare un nuovo progetto ad hoc. Gli attori tutti entusiasti dell’esperienza ed io sono particolarmente soddisfatto di aver proposto un progetto che da parte delle istituzioni, e per loro in primis l’assessore Zandonella, hanno immediatamente supportato». Mauro Ongeri, presidente dell’associazione piacentini a Londra, ha ringraziato il Comune e tutti i partecipanti per la bella opportunità creatasi grazie all’evento, auspicando repliche future.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Schianto sul rettilineo della via Emilia

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

  • «Se sei un uomo vieni sotto casa mia», accoltellato per gelosia dal compagno dell'amica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento