Lavori al centro sportivo, Bonfanti: «Ok alle sistemazioni ma nessuna risposta data alle segnalazioni di inefficienza»

Andrea Bonfanti

«Con i fondi disponibili pari a 127mila euro per effetto del ribasso d’asta, dopo l’assegnazione dei lavori del centro sportivo di Lugagnano, la Giunta non ha dato risposta alle segnalazioni di inefficienza da tempo in essere nell’impianto esistente». Così interviene il candidato sindaco Adrea Bonfanti, nonché assessore nell’attuale Giunta e consigliere dell’Unione, dopo la notizia di ulteriori lavori per la sistemazione del centro sportivo nel comune dell’alta Valdarda. «Il bando permetterà un vantaggiosissimo sviluppo del centro sportivo di Lugagnano, in gestione da anni all’Usd Lugagnanese, ma di manutenzioni agli impianti già esistenti e ormai datati (impianto di depurazione e filtrazione delle acque, pozzo di captazione delle acque, nonché di tutte le parti esterne ed interni ai locali) nulla è previsto di imminente».

Centro sportivo Lugagnano-2Lo ricordiamo il Comune aveva ottenuto 655mila euro attraverso il bando “Sport missione comune”. «Di ciò – spiega il candidato alla carica di sindaco - l’Amministrazione paga una rata da 43mila e seicento euro già dal 2018, prima che i lavori siano iniziati, e così pagherà per altri 15 anni. Questo investimento è stato possibile attraverso l’uso del credito Coni che permetterà l’abbattimento del tasso di interesse».

Bonfanti ritiene «importantissimo ciò che si andrà a realizzare ma si è sorvolato sulla necessità di inserire opere di manutenzione dell’esistente area piscina e questo può voler significare, avere problemi di gestione dell’impianto per tutto il periodo estivo». «Tempisticamente, riutilizzare 127mila euro di ribasso d’asta, necessiterà di una nuova progettazione, di una nuova valutazione del Coni e di un nuovo parere della sovraintendenza. Inoltre, dovrà essere prevista una nuova gara di appalto per l’assegnazione dei lavori. Questo creerà una dilungazione dei tempi, che nella migliore delle ipotesi, permetteranno la realizzazione delle opere a fine estate, se non nel 2020. Personalmente auspico ad un attenzione migliore, visto l’importanza di un complesso dove si pratica nuoto e che nelle giornate più calde, ospita in media più di 300 persone. Il centro sportivo lugagnanese, così rinnovato – conclude -, sarà il fiore all’occhiello di tutta la Val d’Arda, soprattutto sarà centro di aggregazione giovanile e porterà a loro benessere e una possibilità nuova nell’esercizio di altri sport».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Ok al bando da 800 mila euro per esercizi commerciali polifunzionali in aree svantaggiate

  • Economia

    Processo Finmeccanica, confermata in Cassazione l’assoluzione di Giuseppe Orsi

  • Cronaca

    Uno scoppio in casa per inscenare una perdita di gas, altra truffa a segno: nel bottino centinaia di euro

  • Sport

    La Bakery crolla in casa e retrocede in Serie B

I più letti della settimana

  • Giro d’Italia nel Piacentino, gli orari del passaggio della carovana rosa

  • Travolto e ucciso da una lastra di acciaio: era in pensione ma lavorava a chiamata

  • Calci ai poliziotti e insulti al giudice, tensione in tribunale durante il processo dei tre spacciatori

  • «Ecco com'è facile comprare droga in stazione». Blitz di Brumotti a Piacenza

  • Cade una pianta, donna schiacciata durante la passeggiata nel bosco

  • Saldatore in pensione che lavorava su chiamata, Podenzano piange Domenico Bossalini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento