Natale, Capodanno e Befana: il Comune stanzia 50mila euro per gli eventi e l’animazione

Dopo le polemiche per i mercatini del 2018 è già tempo di organizzare il Natale 2019. Tutte le richieste dell’ente ai possibili organizzatori: confermato l'evento per il Capodanno in piazza, che ospiterà anche il "villaggio di Babbo Natale"

Natale a Piacenza, ci risiamo. È già tempo per il Comune di Piacenza di provvedere alla scelta del progetto migliore per il Natale 2019. Non solo: l’ente ha pubblicato un bando di gara – da 50mila euro - anche per l’animazione e gli eventi relativi al Capodanno e alla Befana. L’Amministrazione Barbieri intende finanziare un progetto di animazione natalizia, individuando un unico soggetto in grado di ideare, progettare e realizzare tutti gli eventi natalizi e di fine anno della città. Obiettivo è quello di realizzare un calendario comprensivo di diverse iniziative ispirate al tema del Natale: attività di animazione e intrattenimento, percorsi tematici, allestimenti, eventi che, rendendo accogliente la città, possano favorire un clima di dialogo, condivisione e conoscenza delle tradizioni legate al Natale a beneficio della cittadinanza, del commercio, dei visitatori e dei turisti.

«Il soggetto incaricato dell'organizzazione – si legge nella determina pubblicata dal Comune in queste ore - dovrà attuare un circuito di collaborazione con le attività produttive, con il mondo associazionistico e con tutti gli attori che, a vario titolo, operano nell’ambito del centro storico, per l'esecuzione degli eventi proposti. L’opportunità di avere un unico soggetto ideatore e responsabile dell’intero progetto, è dettata dall’esigenza di realizzare l’evento in maniera coordinata, organica, uniforme. Questo soggetto dovrà interagire con gli operatori del territorio, siano essi imprenditori, soggetti operanti nell’ambito dell’associazionismo e del volontariato, enti ed istituzioni locali, in un’ottica di collaborazione finalizzata alla valorizzazione della città». Gli eventi andranno dal 30 novembre al 24 dicembre, poi nella serata-nottata di Capodanno, infine il 5 e 6 gennaio 2020. «Il Comune di Piacenza – fa sapere - si riserva la possibilità, a seguito di valutazione positiva della realizzazione della proposta in oggetto, di ripetere l'affidamento allo stesso soggetto anche per un'eventuale edizione successiva».

EVENTI E MANIFESTAZIONI LEGATI AL TEMA DEL NATALE

L’ente indica anche le priorità. «Dovrà realizzarsi in piazza dei Cavalli un Villaggio di Natale che verrà denominato Villaggio di Babbo Natale. Il Villaggio ospiterà eventi, manifestazioni, iniziative legati al tema del Natale nelle sue varie declinazioni e tradizioni. A titolo esemplificativo: concerti musicali, esibizioni, musiche e canti, eventi anche itineranti con coinvolgimento di figuranti, esibizioni artistiche, installazioni luminose, dimostrazioni antichi mestieri artigianali e similari. Gli eventi dovranno concentrarsi maggiormente nei fine settimana e nei giorni festivi ma dovranno essere realizzate attività di intrattenimento anche nei pomeriggi infrasettimanali del mercoledì e del venerdì. Per tutta la durata delle manifestazioni sarà montato sulla Piazza il palco comunale che verrà messo a disposizione dell'organizzatore per utilizzarlo prima nell'ambito del Villaggio di Natale e poi per la serata di Capodanno. Il palco dovrà essere allestito e decorato in tema natalizio in modo da consentire esibizioni, concerti, momenti di animazione nell'ambito del calendario proposto».

E ancora: «Piazza Cavalli costituirà il fulcro delle iniziative natalizie 2019/2020 e, idealmente, fungerà da base e punto di riferimento per tutte le altre manifestazioni che verranno realizzate nel centro città. La posizione della piazza, la vicinanza con l'albero di Natale e la presenza del palco la rende l'ideale centro di tutta la programmazione natalizia. A tal scopo l'organizzatore dovrà predisporre un adeguato impianto elettrico e audio per consentire la diffusione ottimale degli accompagnamenti musicali e un'adeguata illuminazione.  La qualità e il livello tecnico delle strutture verrà vagliata all'uopo dai tecnici comunali. Sulla Piazza, oltre ad alcune installazioni luminose predisposte dal Comune, dovrà trovare spazio la Casetta di Babbo Natale, ovvero una casetta di legno decorata a tema che possa ospitare un trono dove un figurante di Babbo Natale in date prestabilite accolga i bambini per foto ricordo. Sul perimetro della Piazza dovranno poi essere allocate almeno dieci casette di legno di cui almeno quattro saranno messe a disposizione delle associazioni e dei consorzi enogastronomici locali per l'esposizione e la vendita delle tipicità piacentine».

Le casette – oggetto della discordia nella scorsa edizione – saranno addobbate con luci e decorazioni floreali a tema natalizio, dotate di cartello con il nome dell’azienda-bottega-artigiano ed eventuale luogo di provenienza. L’allestimento dovrà essere omogeneo per garantire in tal modo un’immagine coordinata dell’iniziativa. Saranno apprezzati elementi di abbellimento e contestualizzazione della zona. L’organizzatore, non appena in possesso delle informazioni relative agli operatori presenti, dovrà presentare all’Amministrazione comunale l’elenco dei soggetti potenzialmente disponibili a partecipare, con indicazione analitica delle merceologie trattate dagli stessi allo scopo di poter valutare l’effettiva compatibilità con le finalità del progetto.

Il Comune intende inoltre ospitare le associazioni di volontariato che tradizionalmente occupano la Piazza Cavalli in apposite casette fornite dall'ente. Come già ricordato, gli eventi partiranno sabato 30 novembre con l’accensione alle 18 dell’albero di Natale in piazza. Oltre alle manifestazioni programmate per il Villaggio di Natale il soggetto organizzatore è tenuto a realizzare almeno tre iniziative che coinvolgano la Piazza Duomo: tale iniziative potranno riguardare attività ludiche per bambini, musica dal vivo, esibizioni artistiche e di intrattenimento per bambini ed adulti), espressioni artistiche di strada (giocolieri, clown, cantastorie, mimi, ecc.) e mestieri artistici (ritrattisti, truccatori...), esibizioni o esposizioni enogastronomiche.

Si intende organizzare anche tre iniziative itineranti che tocchino vari punti del centro storico quali Corso Vittorio Emanuele, Via XX Settembre, Via Cavour, Via Calzolai, Via Sopramuro, Via Chiapponi, Via Felice Frasi, Via Cittadella, Via Mazzini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento