"Olla", l'esordio alla regia di Ariane Labed in anteprima italiana al Concorto film festival

Una giuria sempre più internazionale e rosa per la diciottesima edizione e musica d’avanguardia con la sonorizzazione di "La Jetée" di Chris Marker da parte di Cinestesia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Il Concorto Film Festival, in programma dal 17 al 24 agosto, a Pontenure in provincia di Piacenza, si riconferma come uno dei festival di cinema più attenti e peculiari del panorama italiano e non solo. Nella splendida cornice del Parco Raggio, il pubblico avrà la possibilità di vedere film provenienti da tutto il mondo e ascoltare nuove sonorità musicali. Concorto aprirà con l’anteprima italiana di “Olla”, film d’esordio alla regia dell’attrice francese Ariane Labed, già vincitrice della Coppa Volpi a Venezia per la migliore interpretazione femminile nel film “Attenberg” di Athina Rachel Tsangari. Presentato allo scorso Festival di Cannes nella sezione Quinzaine Des Réalisateurs, “Olla” racconta di una donna che, dopo aver incontrato Pierre tramite un sito di annunci sentimentali specializzato in donne dell’Est, si trasferisce da lui in un villaggio francese. La convivenza non va esattamente come previsto.

GIURIA

“Olla” sarà in concorso per aggiudicarsi il prestigioso Asino d’oro che verrà assegnato da una giuria internazionale composta da operatori, cineasti, produttori e giornalisti di alto profilo. Alexander Stein, festival producer e direttore organizzativo di Interfilm Berlin, festival di cortometraggi partner di Concorto, giunto alla 35a edizione; Emilia Mazik, direttrice artistica di Short Waves Festival Poznan, Polonia (altro festival partner di Concorto); Sigrid Hadenius, festival producer e selezionatrice dell'Uppsala Film Festival, Svezia, giunto alla 37a edizione; Neil Young, giornalista e critico cinematografico di Hollywood Reporter e Sight&Sound, membro di FIPRESCI e Violetta Bellocchio, scrittrice e giornalista.

FOCUS E RASSEGNE

Oltre ai film in concorso tantissime pellicole all’interno di focus tematici che nel corso degli anni hanno contribuito a rafforzare l’identità del Festival e la sua visione internazionale, ampliando gli orizzonti cinematografici del pubblico, introducendolo a filmografie estere. Per la diciottesima edizione si sono scelti due Paesi vicini, la Russia con la sua interessante cinematografia contemporanea ed il Portogallo con i suoi nuovi sguardi che arrivano dal suo cinema; a completare l’offerta, i focus ABSOLUTE BEGINNERS / A coming-of-age (si focalizza su una crescita individuale psicologica e morale in un passaggio dalla giovinezza alla maturità), Uncanny Valley/La valle perturbante (una valle che anche l’industria cinematografica sta attraversando: in un mondo dove si parla sempre più spesso di virtuale, il cinema è l’arte che, più di tutte, si avvicina a questo concetto) e SUPERNATURE (dedicato alla relazione uomo-natura). Due le rassegne da non perdere, la consolidata DEEP NIGHT, lo spazio concortiano dedicato al mondo dell'horror e del fantastico proiettato all’interno della suggestiva Serra del Parco Raggio e l’attesa UBIK, dove trovano spazio le opere dal linguaggio più innovativo.

MUSICA

Spazio anche alla musica venerdì 23 agosto, al Parco Raggio, dove ci sarà la sonorizzazione live a cura del collettivo Cinestesia del capolavoro di Chris Marker "La Jetée", cortometraggio del 1962 composto da fotografie e voce narrante, film che avrebbe poi direttamente ispirato "L'esercito delle 12 scimmie" di Terry Gilliam. Cinestesia, sono un insieme di sei musicisti, William Novati (Sound Design), Roberto Lisi (Basso Elettrico), Guido Tronconi (Chitarra Elettrica), Alessandro Emmi (Chitarra Elettrica), Paolo Malusardi (Tastiere) e Claudio Sambusida (Batteria) che esegue i classici del cinema muto arricchendoli con una colonna sonora moderna, improvvisata, inedita ed eseguita dal vivo in grado di dare alle immagini sfumature sconosciute.

CONCORTO FILM FESTIVAL

Concorto Film Festival nasce nel 2002 e nel corso degli anni è divenuto un punto di riferimento italiano nel mondo del cortometraggio. Ogni anno, alla fine di agosto, nella splendida cornice di Parco Raggio a Pontenure, i cortometraggi facenti parte della selezione finale vengono proiettati alla presenza dei loro autori e una giuria di professionisti del settore decreta il vincitore del primo premio, l’Asino d’Oro. Organizzato dall’Associazione Concorto, oggi il Festival riceve più di 3.500 corti ogni anno e richiama giovani film-maker da tutto il mondo al loro debutto dietro la macchina da presa e non. Concorto, inoltre, fa parte da qualche anno della delegazione italiana al più prestigioso festival mondiale di cortometraggi (Clermont-Ferrand), oltre che della Short Film Conference, l'organismo che raggruppa i principali festival di cortometraggi del mondo e collabora con numerosi festival internazionali (tra cui l’Internationales Kurzfilm Festival di Amburgo, Encounters di Bristol, l’Internationale Kurzfilmtage di Winterthur e Interfilm Berlin; ha prodotto due cortometraggi, organizza laboratori cinematografici e fotografici per le scuole superiori. Tra i registi passati in concorso negli anni: Denis Villeneuve, Werner Herzog, Ruben Östlund, Pippo Delbono, Ben Rivers, Jens Assur, Jean-Gabriel Périot, Laura Bispuri, Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Hanno fatto parte delle giurie, tra gli altri, Daniele Ciprì, Jacopo Benassi, Filippo Mazzarella, Pier Maria Bocchi, Luca Malavasi, DEM, Anita Kravos, Giuseppe Sansonna, Lidiya Liberman, Teho Teardo, Monika Bulaj, Tano D’Amico, Konstantina Kotzamani, Giulio Sangiorgio, Christos Massalas.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento