Piacentini all’Europarlamento per il convegno sulla complementarietà tra differenti modelli di medicina

Nella sala dell’Europarlamento a Bruxelles presentata la piattaforma “SALUS, la salute al centro”, promossa da Milena Simeoni - direttrice didattica di Lumen Scuola di Naturopatia - con sede a San Pietro in Cerro

L'incontro

Nella sala dell’Europarlamento a Bruxelles ha avuto luogo, nella mattinata di mercoledì 10 aprile, la presentazione della piattaforma “SALUS, la salute al centro”, promossa da Milena Simeoni, direttrice didattica di Lumen Scuola di Naturopatia con sede a San Pietro in Cerro.

Fra i numerosi partecipanti di diverse nazionalità c’erano associazioni che si occupano della salute ambientale, medici che promuovono salute in Italia, naturopati delle diverse nazioni europee e, in rappresentanza degli altri professionisti di discipline bio naturali, associazioni di settore e di sindacato. Nel Convegno - che ha ricevuto il sostegno trasversale dei gruppi parlamentari europei ECR, EFD, S&D ed EPP- si è partiti dall’analisi delle azioni poste in essere dalle autorità competenti a livello europeo e nazionale per affrontare la connessione tra monitoraggio dell’antibiotico-resistenza (AMR) e il tema più generale della salute umana, animale e ambientale attraverso la promozione di sani stili di vita.

Nel suo intervento la dottoressa Simeoni ha approfondito i fondamenti della Medicina Naturale come strumenti concreti nella promozione della salute e nello sviluppo di strategie di reciprocità tra medicina convenzionale e medicina naturale: «La complementarietà tra differenti modelli di medicina dona vantaggi esponenziali, sia per il singolo sia per l'insieme, che vanno ben oltre la semplice somma delle parti».  «Sono profondamente soddisfatta e grata – ha poi concluso - agli onorevoli Eleonora Evi, Marco Zullo, Stefan Eck e le altre forze politiche che trasversalmente ci hanno appoggiato. Ringrazio i relatori provenienti da tutta Europa e, ultimi ma non ultimi, i numerosi partecipanti presenti in sala o con noi in streaming».

Ai lavori del convegno hanno preso parte anche Manuela Sogni, sindaco di San Pietro in Cerro (dove l’Associazione di promozione sociale Lumen ha sede dal 1992),  che ha evidenziato la necessità di “capire e rispettarsi per essere complementari, alla base di una piattaforma che tende verso un obiettivo comune credo debba esserci questo intento che ho sentito esprimere oggi tra le tante belle proposte arrivate all'Europarlamento, Quante lingue... eppure ci siamo capiti! Se il punto di convergenza esiste allora, bisogna continuare a essere seri, competenti e accoglienti”.

Hanno preso parte all’evento anche il sindaco di Salsomaggiore Filippo Fritelli, insieme ad una rappresentanza dell’amministrazione del Comune di Salsomaggiore e Marco Trevisan, preside della Facoltà di Agraria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio porta il coniuge trans a prostituirsi: «Arrotondiamo il bilancio familiare», denunciati

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni piacentini aggiornata al 24 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

  • Stop attività produttive non essenziali e assembramenti con più di due persone: nuova ordinanza antivirus a Piacenza

  • Covid-19, l’aggiornamento sui casi positivi nel Piacentino del 23 marzo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento