Piena di Po, Nure e Trebbia: on line il modulo per la ricognizione dei danni

E’ scaricabile dal sito www.comune.piacenza.it, tra le notizie in evidenza nella home page, il modulo predisposto per una ricognizione, da parte della Regione Emilia Romagna, dei danni subiti da soggetti pubblici, privati cittadini e titolari di attività produttive a seguito della recente piena del fiume Po e degli affluenti Nure e Trebbia, che ha interessato il territorio del Comune di Piacenza tra il 22 e il 28 novembre scors

Il Po in piena la scorsa settimana

E’ scaricabile dal sito www.comune.piacenza.it, tra le notizie in evidenza nella home page, il modulo predisposto per una ricognizione, da parte della Regione Emilia Romagna, dei danni subiti da soggetti pubblici, privati cittadini e titolari di attività produttive a seguito della recente piena del fiume Po e degli affluenti Nure e Trebbia, che ha interessato il territorio del Comune di Piacenza tra il 22 e il 28 novembre scorsi. Il documento in questione, debitamente compilato, deve pervenire entro e non oltre le ore 12 di giovedì 5 dicembre, inviandolo all’indirizzo di posta elettronica protezione.civile@comune.piacenza.it o consegnandolo in formato cartaceo al punto Quinfo di piazzetta Pescheria. L’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Piacenza precisa che, trattandosi di una prima rilevazione delle conseguenze degli eventi meteorologici di fine novembre, tutte le dichiarazioni saranno oggetto di verifiche e accertamenti ulteriori; la compilazione del modulo, infatti, è necessaria per valutare l’entità dei danni causati, ma non comporta l’avvio automatico di una procedura amministrativa di rimborso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

Torna su
IlPiacenza è in caricamento