La pubblica assistenza di Calendasco apre le porte a nuovi volontari. Dal 30 aprile il corso di formazione

I volontari della pubblica assistenza di Calendasco

La pubblica assistenza Calendasco, costituitasi nel 2003, è un’associazione di volontariato attiva in ambito sanitario ed emergenziale. operativa in assistenza sanitaria ad eventi sportivi, manifestazioni cittadine nel Comune di Calendasco, piuttosto che nella città di Piacenza o nella provincia piacentina. Come la maggior parte delle associazioni di categoria, basa il suo sostentamento sul servizio di trasporto infermi (trasferimento di pazienti che per motivi di salute necessitano dell’aiuto di un’ambulanza per raggiungere presidi ospedalieri, strutture o cliniche sanitarie, o semplicemente per essere dimesse presso il proprio domicilio). «La nostra associazione – si legge in una nota - si impegna da sempre grazie alla collaborazione di altri enti locali, come Progetto Vita di Piacenza, l’Hospice di Borgonovo, l’Hospice “La Casa di Iris”, associazioni di ricerca per la Sla e la Fibrosi Cistica. Nel gruppo ci sono volontari e soccoritori istruiti da formatori provenienti da altre pubbliche piacentine, le quali insieme a quella Calendaschese, sono riunite sotto la grande bandiera dell’ Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (Anpas). I militi svolgono la loro attività in forma del tutto gratuita e volontaria, dando disponibilità a ricoprire turni di circa 6 ore a bordo dei nostri mezzi, o svolgendo mansioni in sede oppure in ufficio tra le pratiche, oppure gestendo la “banca dati” informatica dei nostri assistiti, e raccogliendo le richieste di servizio dalla Centrale Unica Trasporti (Cut), piuttosto che dal privato cittadino. Il volontariato rappresenta è anche importante nel miglioramento delle condizioni di salute di una persona. Fare volontariato permette di mettere alla prova in modo pratico i propri talenti, costruendosi gradualmente esperienza e competenza nelle attività dell’associazione. Facendo squadra, si possono mettere in comune esperienze, imparando come risolvere situazioni di diverso tipo, con l’appoggio di volontari esperti e veterani».

La pubblica di Calendasco riunisce militi di tutte le età, dal volontario più giovane di 20 anni al più anzianotto 80enne: «Non c’è distinzione in associazione, ogni forma d’aiuto è ben accolta. In più, per i giovani studenti alla ricerca di crediti per il proprio percorso formativo grazie al volontariato, oppure per arricchire d’esperienze il curriculum vitae; alla fine di ogni corso viene rilasciato un attestato di partecipazione. E tra le novità, per festeggiare l’importante traguardo raggiunto durante il 2018 (circa 2200 servizi svolti ed oltre 60000 chilometri percorsi) rientra il nuovo corso per volontari: appuntamento martedì 30 aprile alle 20.30. «E’ la prima serata fissata per questo piccolo ciclo di formazione previsto, per poter entrare in associazione come volontari attivi (per ottenere più info sul corso, contattare a info@pacalendasco.it). Durante la formazione, conoscerai la pubblica di Calendasco e l’Anpas, come effettuare la chiamata di soccorso al 118, l’uso del defibrillatore, le procedure di primo soccorso in attesa dell’arrivo dell’automedica del 118 con a bordo infermieri e medici specializzati nel campo del soccorso sanitario, come gestire le diverse situazioni insieme al resto dell’equipaggio; il tutto accompagnato da dimostrazioni teoriche a bordo dei mezzi e prove pratiche. Una volta terminata la formazione, potrai salire a bordo dell’ambulanza come volontario affiancato da volontari soccoritori già esperti e formati. Non temere se hai una forte impressione alla vista del sangue di un paziente, se non riesci a rompere il ghiaccio con il paziente durante un trasporto, o se non conosci ancora la disposizione dei presidi sanitari o il nome specifico. Sarai affiancato sin dal primo turno, e i primi turni saranno più un modo d’osservare in modo reale, come si opera in ambulanza. Dopo che avrai acquisito esperienza, sarai in grado di affrontare l’esame per essere soccoritore trasporti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I progetti della pubblica assistenza di Calendasco non finiscono qui: «Ne abbiamo ancora tanti altri in mente in via d’attuazione. Tra questi rientra l’acquisto di una nuova automedica per migliorare il parco mezzi. L’attuale è ormai obsoleta e l’associazione è alla ricerca di contributi offerti grazie alla buona generosità di enti e aziende locali. La pubblica assistenza di Calendasco ti aspetta al nuovo corso per volontari, e se vuoi avere qualsiasi tipo di risposta ai tuoi dubbi o solo per più informazioni, non esitare a contattare l’ufficio allo 0523-763167 oppure via email a: info@pacalendasco.it».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

Torna su
IlPiacenza è in caricamento