Semaforo di Sant'Antonio, adesso l'attraversamento pedonale è più sicuro

L'assessore alla Mobilità Paolo Mancioppi: «Se, come credo, la sperimentazione del nuovo sistema sarà positiva l’Amministrazione comunale potrà procedere all’installazione anche in altri punti della città, che richiedono particolare attenzione a tutela dei pedoni» 

E’ stato completato in questi giorni, il rinnovo dell’impianto semaforico di Sant’Antonio che regola l’attraversamento pedonale in via Emilia Pavese, nelle adiacenze della chiesa parrocchiale. “Oltre alla sostituzione delle luci con un sistema a led che garantisce maggiore visibilità – sottolinea l’assessore alla Mobilità Paolo Mancioppi – il semaforo è stato dotato di due pulsanti che renderanno più sicuro l’attraversamento per le persone con disabilità: il tasto superiore accende un indicatore luminoso per i non udenti, con una scritta che conferma la necessità di attendere o la possibilità di procedere; quello inferiore, invece, avvia un segnale acustico che allerta già allo scattare del giallo”.  “Se, come credo, la sperimentazione del nuovo sistema sarà positiva – aggiunge l’assessore – l’Amministrazione comunale potrà procedere all’installazione anche in altri punti della città, che richiedono particolare attenzione a tutela dei pedoni”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbanda con il tir e viene sbalzato dalla motrice: gravissimo camionista

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Dramma della solitudine: trovata senza vita in casa dopo tre mesi

  • Dall'inferno del Covid al ritorno a casa, ecco i vigili del fuoco che hanno vinto il virus

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento