Il Secondo reggimento Genio Pontieri per Telethon: «Raccogliere fondi per sostenere la ricerca»

In un’atmosfera oramai prenatalizia, nei saloni di Palazzo Morando, sede del Circolo Unificato di Presidio di Piacenza, gestito dal 2° Reggimento Genio Pontieri, si è tenuta una serata di beneficenza dedicata alla raccolta fondi per Telethon, la nota Fondazione che ha come obiettivo la ricerca di cure per le malattie genetiche e rare

Un momento della serata

In un’atmosfera oramai prenatalizia, nei saloni di Palazzo Morando, sede del Circolo Unificato di Presidio di Piacenza, gestito dal 2° Reggimento Genio Pontieri, si è tenuta una serata di beneficenza dedicata alla raccolta fondi per Telethon, la nota Fondazione che ha come obiettivo la ricerca di cure per le malattie genetiche e rare. 
L’iniziativa, promossa dal 2° Reggimento Genio Pontieri in collaborazione con  il professor Italo Bertuzzi, coordinatore provinciale Telethon di Piacenza, ha riscosso quello che gli organizzatori hanno con orgoglio definito un notevole successo in termini di partecipanti e di raccolta fondi.
La serata, che ha visto la presenza di varie autorità civili e militari, si è aperta con il saluto del Comandante del 2° Reggimento Genio Pontieri, colonnello Salvatore Tambè che ha illustrato le finalità dell’evento ed ha ringraziato le aziende “System Car” di Carpaneto, “Cantina Valtidone” di Borgonovo, “Autodiesel” di Lugagnano e “Metronotte” di Piacenza per il loro sostegno fornito all’iniziativa. 
Dopo i saluti iniziali, ha preso la parola Barbara Sanavio, ricercatrice che dal 2018 è in Fondazione Telethon per seguire le attività di trasferimento tecnologico del Telethon Institute of Genetics and Medicine di Pozzuoli. La dottoressa Sanavio ha ricordato che «a dicembre è iniziata la festa per i trent’anni della Fondazione che lavora per dare risposte ai pazienti ed ai loro familiari. Ogni donazione è fondamentale per sostenere il lavoro di tanti medici e ricercatori che quotidianamente affinano le loro strategie terapeutiche per combattere le malattie genetiche».
La serata è proseguita con un concerto che ha visto la partecipazione del Maestro e pianista Patrizia Bernelich, e dei Soprano Stefania Ferrari, Francesca Arena ed Elisa Maffi, durante il quale sono stati eseguiti brani di Strauss, Arditi, Beethoven e Rossini.
Ai ringraziamenti a Marilena Massarini che ha condotto la magnifica serata, ha fatto seguito la consegna del rappresentativo “Pontierino” da parte del colonnello Tambè al Maestro Bernelich che ha contribuito alla riuscita di tanti eventi organizzati dai Pontieri e la serata si è conclusa con il taglio di una deliziosa torta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Schianto sul rettilineo della via Emilia

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

  • «Se sei un uomo vieni sotto casa mia», accoltellato per gelosia dal compagno dell'amica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento