«Tema di italiano ok, più preoccupati per la seconda prova e l'esame orale»

Primo step andato per i maturandi piacentini, più tesi per la seconda prova e per la nuova modalità dell'esame orale con le 3 buste a sorteggio. Si continua domani con il test di indirizzo

Maturandi del Romagnosi

L’esame di maturità 2019 è iniziato oggi, mercoledì 19 giugno, con gli studenti piacentini delle scuole superiori che hanno affrontato la prima prova scritta dell’esame di Stato, il tema di italiano. Gli ammessi all’esame di maturità hanno dovuto scegliere tra diverse tipologie di tema: analisi del testo, testo argomentativo e tema di attualità.

Tipologia A – Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano
1. Giuseppe Ungaretti da “L’Allegria” in Il Porto Sepolto

2. Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta

• Tipologia B – Analisi e produzione di un testo argomentativo
1. Tomaso Montanari, Istruzioni per l’uso del futuro

2. Steven Sloman – Philip Fernbach, L’illusione della conoscenza

3. L’eredità del Novecento, partendo dall’introduzione di Corrado Stajano alla raccolta di saggi La cultura italiana del Novecento

• Tipologia C – Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità
1. Partendo da un testo di commemorazione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia nel 1982, argomentare sui valori dell’antimafia, traendo spunto dal testo, dalle vicende che narra e dalle proprie considerazioni personali.

2. Tra sport e storia: una riflessione sul rapporto tra sport, storia e società partendo da un articolo sul ciclista Gino Bartali.

«Mi aspettavo una traccia sull’anniversario della nascita di Rita Levi Montalcini o della caduta del muro di Berlino, ma così non è stato: ho scelto la traccia B2 relativa alle tecnologie, tra tutti il più accattivante» dice Giada Politi del Liceo Gioia. Dello stesso avviso la collega Alice Fontana, che ammette: «I titoli erano completamente diversi da quelli immaginati, anche in base alle simulazioni fatte durante l’anno. Ho scelto il meno peggio, ovvero la traccia sullo sport, anche se non ero a conoscenza di questo episodio».

65103324_10217622781233935_5721042935311499264_n-2Anche Giovanni Berti e Matteo Girani hanno scelto la traccia C2, puntando sull’attualità relativa alla correlazione tra società e sport: «Spero sia andata bene, era la traccia più interessante e coinvolgente. Sono più preoccupato per la nuova modalità dell’esame orale, nonostante i commissari interni ed esterni ci abbiano tranquillizzati; c’è da studiare, stanotte non ho dormito», confessa il primo. «Sono un appassionato di sport ed era la traccia che sentivo più mia» - spiega il secondo. «Sono più agitato per la seconda prova di domani, perché 2 lingue in 6 ore non sono semplici. Per l’orale sono curioso di capire la modalità delle buste: sarà importante andare a seguire gli orali dei nostri compagni. Stanotte ho dormito benissimo, prima di perdere il sonno ce ne vuole!». 64647541_10217622781273936_3646931665328013312_n-2

Spostandosi di pochi metri, al Romagnosi, i pareri degli studenti restano simili, soprattutto per la scelta delle tracce. «La prima prova è andata, scegliendo la traccia sportiva, ora pensiamo a domani e ad economia aziendale, forse la prova più brutta», ammette Irene Piccolo. «Per l’orale sono positiva e carica: è tutto nuovo, siamo i primi a provarla, ma ce la faremo». La voce fuori dal coro è quella di Antonio Perrella che, a differenza della maggior parte dei suoi compagni, ha optato per la traccia C1 sulla mafia: «Ho scritto quattro facciate e mezzo, penso sia andata bene. Sono più in panico per la seconda prova mista con economia-informatica e per la partenza dell’orale, ma vedremo come andrà a finire».

64492811_10217622780113907_3935407868227878912_n-2La traccia sportiva e quella tecnologica che risultano le più apprezzate anche al Liceo Colombini, come confermano Alba Gabbiani e Lobna El Baghdadi: «Gli argomenti erano fattibili, ci aspettavamo di peggio». Pareri contrastanti, invece, per quanto riguarda il temuto esame orale: «Non sono tanto le buste a spaventarmi, quanto il tempo che ho a disposizione per studiare» commenta Alba; «A me invece le buste destabilizzano parecchio, perché mi inquieta l’idea di non riuscire ad elaborare subito dei collegamenti», confida Lobna. La notte prima degli esami? «L’abbiamo passata al telefono insieme fino a mezzanotte». Di diverso avviso Vittorio Savini, che ha scelto la traccia B3 riguardante l’eredità del ‘900 in Italia: «Per me è andata bene, sono più teso per la seconda prova mista di matematica e fisica, due materie molto impegnative. Sono curioso per le buste, anche se è una scelta che non ho compreso in pieno». 

Per quanto riguarda Fiorenzuola, i primi studenti hanno lasciato gli edifici del polo scolastico intorno alle 12.20. Sono stati quelli dell'Istituto Tecnico Tecnologico e dell'istituto Professionale, tra i quali Danny Mendez e Mario Pedretti. Tra i primi del Liceo Luigi Macchetti, mentre per l'Istituto Tecnico Commerciale, Luna Lucibello. Tra tutti i quattro indirizzi sono 127 i maturandi totali.

64870124_10217622780033905_936600584776056832_n-2

Potrebbe interessarti

  • Downburst: un fenomeno pericoloso e sempre più frequente

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Europei di Motonautica, incidente per il campione Alex Cremona: è grave

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

  • Choc anafilattico dopo un morso, 36enne d'urgenza al pronto soccorso

  • Sei cani rinchiusi in mezzo a feci, rifiuti e senza acqua, la Polizia Locale li salva tutti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento