"Lo sgabello di Verdi tra la gente del Castellazzo", la presentazione a Palazzo Galli

La narrazione, ambientata nelle proprietà terriere di Verdi, sarà sostenuta da indicazioni bibliografiche e fonti d’Archivio che ispirano vicende liberamente rielaborate dagli autori

(Foto repertorio)

Venerdì 7 dicembre Maura Quattrini e Davide Demaldé presenteranno, con un saluto introduttivo del presidente Corrado Sforza Fogliani, il racconto storico “Lo sgabello di Verdi tra la gente del Castellazzo”. La narrazione, ambientata nelle proprietà terriere di Verdi, sarà sostenuta da indicazioni bibliografiche e fonti d’archivio che ispirano vicende liberamente rielaborate dagli autori. Su questo sfondo di storia locale si collocheranno gli spazi simbolici delle terre del Maestro e i ricordi di chi le abita tramandati di generazione in generazione. Presenze silenziose che hanno saputo custodire l’atmosfera di allora e il legame tra Verdi e la tenuta della “quiete a lui tanto cara”. Ingresso libero con invito a prenotarsi: relaz.esterne@bancadipiacenza.it tel. 0523-542137

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dopo un folle inseguimento si schianta contro l'auto dei carabinieri per scappare, due militari feriti

  • Cronaca

    Condannati gli spacciatori arrestati tra gli applausi, nessuno dei due finisce in carcere

  • Cronaca

    Omicidio Puddu, per Rizzotto torna la condanna a 11 anni

  • Cronaca

    Peveri alloggiato nel nuovo padiglione del carcere, è sereno ma amareggiato. Intanto parte la raccolta firme

I più letti della settimana

  • Esasperato per i furti sparò ai ladri in cantiere: imprenditore condannato per tentato omicidio

  • Frontale alla rotonda, cinque feriti. I testimoni: «Un'auto stava sorpassando»

  • Due bimbi fuggono a piedi dal Nido per un cancello rimasto aperto, salvati dalla polizia locale

  • Lo rapina del cellulare poi si accorge che è un modello vecchio e lo riempie di botte

  • Peveri si consegna per andare in carcere. La figlia Martina: «Non lo lasceremo mai solo»

  • “Piacenza Nord” non c’è più, l’uscita autostradale è diventata “Basso lodigiano”

Torna su
IlPiacenza è in caricamento