Vicino a te non ho paura

Vicino a te non ho paura

Quando il cuore incontra il cervello

In tutto quello che faccio non posso o non voglio dividere cuore dal cervello ed inevitabilmente comporta delle conseguenze. Soffrire o gioire con i pazienti, consolare i proprietari o non dormire di notte ripensando di aver fatto il possibile

Vi siete mai chiesti come sarebbe molto più semplice se solo il cervello decidesse per noi? E’ possibile essere razionali, riflessivi e scrupolosi senza soffrire nemmeno un po’? Penso proprio di no. Almeno io non riesco a dividere le cose, giuro di provarci continuamente ma è davvero impossibile. 
Sempre più spesso crescendo mi trovo ad affrontare situazioni complesse, emotivamente coinvolgenti in cui non riesco sempre ad essere razionale.
Vorrei, a volte, avere un carattere più freddo e distaccato, non pensare di riuscire a risolvere tutto senza conseguenze, di chiudere alla sera la porta ed essere serena, ma non è così. L’emozione e la realtà hanno sempre il sopravvento, in perenne conflitto con il cervello che razionalmente prende un’altra strada.

Ora mio chiedo se fa parte della mia vita, del mio carattere o del mio lavoro, ma credo di essermi già data molti anni fa una risposta. In tutto quello che faccio non posso o non voglio dividere cuore dal cervello ed inevitabilmente comporta delle conseguenze.
Soffrire o gioire con i pazienti, consolare i proprietari o non dormire di notte ripensando di aver fatto il possibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Io sono così, non penso neanche di voler cambiare, perché credo che nella vita i sentimenti vengano sempre al primo posto e nonostante ciò vincono su tutto.
Inevitabile quindi soffrire per gli altri o piangere dopo una giornata di lavoro, la fragilità ogni tanto emerge e questo purtroppo non si può gestire, ma credo che a volte ne valga la pena, per tanti momenti magari tristi ne basta uno per renderti felice almeno per un po’. 
Ripensando a tutte le scelte che ho fatto, non sempre sono così soddisfatta di me stessa, tante cose avrei potuto farle in modo differente, cambiarle, migliorarle o  gestirle diversamente: credo ugualmente che in tutto ciò il cuore abbia sempre prevalso e nonostante tutto ne sono felice.

Vicino a te non ho paura

Luana, medico veterinario di Piacenza, laureata a Parma nel 2012, si sta formando in cardiologia. Scontato dire che adora gli animali, ma la sua strada è stata delineata grazie proprio al suo gatto che è stato un importante amico fedele per 21 anni. Una persona sensibile ed educata che si impegna per quello in cui crede, ambiziosa e testarda. Lavora presso l'Ospedale Veterinario Farnesiana di Piacenza in Medicina interna e Cardiologia. Ama profondamente il suo lavoro e spera di realizzare qualcosa di importante

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento