Fioristi o Fiorai?

Fioristi o Fiorai?

Celebrazione dell'amore o "invenzione commerciale"? Ecco tutta la verità e alcune curiosità sulla festa degli innamorati

In tanti si chiedono l'origine della festa degli innamorati, inutile cercare di dare una risposta scavando nel passato. La festa di San Valentino l'abbiamo inventata noi! Non dovete fraintendere, l'abbiamo inventata noi commercianti, e nemmeno recentemente, ma di certo non è una ricorrenza religiosa. E' frutto di un processo di commercializzazione che ha dato impulso alla produzione industriale di biglietti d'auguri e in seguito di cioccolatini e mazzi di fiori. Come farcene una colpa, d'altronde le occasioni per fare un dono al proprio amore non sono mai troppe, non siete d'accordo? Che male c'è se noi commercianti ne approfittiamo per incrementare gli incassi nel mese di febbraio e poter tirare un sospiro di sollievo?

Se da un lato, è pur vero che si tratta di una festa "commerciale", dall'altro si celebra l'amore e a volte c'è bisogno di comunicarlo in modo creativo, quando non si hanno parole per farlo. Il nostro lavoro è anche questo: cercare, attraverso la bellezza di un dono, di dare voce a quei sentimenti così delicati che a volte è difficile esprimere. Ci sono fidanzatini che regalano per la prima volta una rosa alla propria ragazza, lo fanno con timidezza e sincera emozione. Oppure ci sono quelli che fanno i duri, entrano frettolosi e scelgono i fiori con finta superficialità ma sotto sotto non vedono l'ora di leggere la sorpresa negli occhi della fidanzata. Naturalmente non sono solo i fidanzati a festeggiare il San Valentino, ma anche le coppie già sposate che sentono ancora il desiderio di scambiarsi teneramente un pensiero e la considerano semplicemente una buona abitudine da non perdere. Da sfatare il mito che siano gli uomini a regalare fiori, anche le donne amano farlo.

Le tendenze 2019? Naturalmente le flowerbox si confermano uno dei must degli ultimi tempi, di tutte le forme e colori. Ognuno la interpreta a suo modo, noi abbiamo pensato ad un'edizione limitata, "Parole d'Amore", utilizzando scatole ricoperte da pagine di libri antichi con racconti e poesie. La rosa rossa è naturalmente ancora un simbolo intramontabile della festa dell'amore. Molto amati sono i terrari di piante grasse, le cosiddette "easycare plants", che non hanno bisogno di grosse cure. Per i più romantici proponiamo una combinazione di fiori e un infuso d'amore, il tutto dentro un pezzo di porcellana vintage. 

Abbiamo svelato le carte, vi abbiamo raccontato senza vergogna (e molta ironia) la verità sull'origine della festa. Ora tocca a voi stare al gioco oppure no... se si pensa alla bellezza di fare un dono apprezzato, davvero vale la pena di snobbare la festa di San Valentino? 
Vi aspettiamo, a presto,
i ragazzi di KaDò flowerdesign

Fioristi o Fiorai?

Daniele e Davide, titolari del negozio KaDò Flowerdesign in via Abbadia a Piacenza, interpretano con originalità, cura e innovazione il favoloso mondo dei fiori, trasformandolo in vera e propria arte e amore per ciò che vi è di più bello

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento