Fioristi o Fiorai?

Fioristi o Fiorai?

Gli sposi di oggi? Liberi dagli schemi della tradizione, ma ancora con la meta dell'amore per sempre

Sono per la stragrande maggioranza sopra i trent'anni, rarissimi i ventenni che si avventurano in un giuramento d'amore così impegnativo, non sono rari sposi quarantenni e perché no, cinquantenni

(Giulia La Monica photography)

Ma quante volte ci siamo sentiti chiedere "ma si sposano ancora?". Una domanda che è un tormentone. Questo perché la percezione comune è che in pochi credano ancora nell'amore per sempre, in quell'idea romantica di unione tra due persone che si amano e che vogliono che questo amore sia per la vita. Di solito chi lo chiede lo fa con un sorriso complice sulle labbra, ma tutto sommato vuole sentire una sola risposta: "sì, si sposano ancora!". Perché tutti - sotto sotto - vogliono crederci a questo amore eterno, che resiste a quest'epoca di individualisti, di stress e di decisioni prese in fretta e furia: e infatti è così, perché noi di matrimoni ne vediamo tanti. Naturalmente il profilo delle coppie di sposi è cambiato, noi lavoriamo nel settore da soli sette anni e possiamo offrirvi uno sguardo su uno spaccato sociale molto parziale, ma tutto sommato attendibile. Ecco il profilo degli sposi contemporanei.

Sono per la stragrande maggioranza sopra i trent'anni, rarissimi i ventenni che si avventurano in un giuramento d'amore così impegnativo, non sono rari sposi quarantenni e perché no, cinquantenni. Naturalmente questa scelta è dettata da molteplici motivi legati alle difficoltà economiche e lavorative ma anche dal fatto che questa decisione non è data per scontata ma viene maturata come scelta molto consapevole, non vale più il "così fan tutti". Un gran numero di coppie che arriva alla promessa hanno già figli, quasi sempre uno solo ma a volte anche di più. Le coppie convivono già da anni e con la convivenza arriva spesso anche un nuovo membro in famiglia, questa scelta è ormai slegata dal matrimonio per tante persone. La responsabilità di un amore incondizionato per i figli non viene delegata all'istituzione del matrimonio, che sia esso religioso o civile. 

Inoltre la coppia contemporanea è naturalmente ormai slegata da stereotipi di genere, il matrimonio omosessuale è un evento sempre più frequente, forse ancora più amato e sentito proprio perché frutto di una lotta durata tanto tempo, sicuramente troppo. Tante coppie sono di nazionalità mista, non pochi gli italiani che sposano europei o extraeuropei e che decidono di festeggiare il matrimonio in Italia. Sul nostro blog abbiamo già scritto della nuova tendenza in crescita del wedding tourism, cioè della scelta di tanti stranieri di scegliere l'Italia come cornice del matrimonio. Noi ne abbiamo conosciuti tanti nonostante Piacenza non sia una delle destination wedding, ma sono tanti i piacentini nel mondo e altrettanti quelli affezionati alla nostra terra e che sono fieri di invitare a casa ospiti lontani. In questo caso spesso gli sposi sono già uniti civilmente in un altro paese ma attendono di essere a casa per festeggiare con le persone che contano davvero per loro. Sarebbe interessante inoltre avere a disposizioni dati statistici sul numero di invitati, su questo non abbiamo un'idea precisa su cosa avvenisse negli anni passati, ma tra i nostri clienti il numero varia dai 60 ai 120 circa. Non mancano le eccezioni! Chi si sposa con una decina di amici intorno, chi invece non trova una location abbastanza capiente per la folla che hanno voluto invitare tutta insieme.

Parliamo ora di tendenze di stile nel campo floreale. Intramontabile il matrimonio in bianco, elegante e raffinato. Il romanticismo premia invece le tonalità pastello del rosa cipria e del lilla. Non mancano i temerari che osano con il bordeaux, rosso, ciliegia. Raro il giallo, ma in una stagione non manca mai, perché luminoso e giovanile. Sempre più amato l'azzurro dell'oxypetalum e della speronella. Noi invece siamo specializzati in miscele di essenze floreali senza regole o limiti di colore, la gamma di colori spazia dai colori caldi ai freddi come in un vero arcobaleno. Freestyle, è questa la vera nuova tendenza, rendere le creazioni floreali il più spontanee possibili, come se fossimo di fronte a un prato fiorito, un roseto rampicante, un sottobosco e come piace dire a noi... come se fossero nati così da soli.

Ma al di là di statistiche e mode, al di là di tutte le frivolezze che potremmo raccontarvi, ci sta l'amore, quello duro e faticoso che si conquista ogni giorno. C'è l'emozione negli occhi dello sposo quando la sposa arriva, che si illuminano e si inumidiscono di lacrime leggere, c'è la mano della sposa che trema quando deve infilare quell'anello al dito e infine ci sono due persone che tornano a casa diverse, sanno di volere con tutte le forze che questo amore duri per sempre e che sanno che quello è e sarà il giorno più bello della loro vita.

a presto, i ragazzi di KaDò flowerdesign

Fioristi o Fiorai?

Daniele e Davide, titolari del negozio KaDò Flowerdesign in via Abbadia a Piacenza, interpretano con originalità, cura e innovazione il favoloso mondo dei fiori, trasformandolo in vera e propria arte e amore per ciò che vi è di più bello

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • una buona notizia è che i matrimoni siano diventati una questione che ha sempre meno a che fare con la religione. Infatti, in Italia le statistiche dicono che nel 2016 si sono sposate in chiesa poco più di metà delle coppie totali

Torna su
IlPiacenza è in caricamento