Salute e medicina on line

Salute e medicina on line

Zichichi a Erice: sono 72 le emergenze climatiche planetarie

La cultura in cui viviamo non è al passo con le grandi conquiste della scienza

A Erice (Trapani), presso la Fondazione di cultura scientifica Ettore Majorana, si è tenuta la 52esima sessione sulle Emergenze planetarie. Al Seminario hanno partecipato 114 scienziati provenienti da tutto il mondo e i temi affrontati hanno riguardato: l'acqua, l'energia, i cambiamenti climatici, agenti patogeni e il loro impatto sulla salute, ma anche il ruolo della scienza nel terzo millennio.

"La violenza politica ed economica che ha caratterizzato il ventesimo secolo - ha affermato il prof. Antonino Zichichi - ci ha lasciato in eredità le emergenze che la Comunità della World Federation of Scientists (WFS) ha saputo identificare realizzando cento progetti pilota in cinquanta Paesi, al fine di avere la certezza che è possibile affrontarle e risolverle.  I risultati ottenuti dalla WFS sono l'unica prova per tutti i Governi del mondo, sulla certezza che è possibile risolvere i problemi legati alle Emergenze Planetarie a una sola condizione, che ci sia una ferma  volontà politica  per risolverle. Abbiamo una occasione per riportare il dibattito scientifico al centro della cultura moderna, troppo spesso ingannata da una volontà politica miope. Se davvero vivessimo nell'era della società moderna, le emergenze planetarie sarebbero al centro della attenzione. Nel corso dei nostri Seminari ne abbiamo individuate 72, divise in 15 classi. Si tratta di problemi che da un punto di vista della tecnologia moderna potrebbero essere affrontate, ma l'opinione pubblica è interessata ad altre cose".Antonio-Zichichi-3

Il Centro Ettore Majorana, istituito dal professor Zichichi nel 1962 è stato il primo polo scientifico a porre le emergenze planetarie sulla individuazione e discussione dei problemi, ma anche nella costruzione di modelli scientifici rigorosi per la loro soluzione. Riguardo al ruolo della scienza nel terzo millennio, il professore si è espresso in modo molto determinato: che sarà determinante per affrontare e risolvere le 72 emergenze planetarie, rappresentanti una serie di pericoli per il futuro del nostro pianeta;"Ad esempio, in Cina è stato realizzato un progetto che ha bloccato l'espansione della desertificazione, ma abbiamo pubblicato i risultati di molti altri progetti (50 volumi in dieci anni).

La cultura in cui viviamo non è al passo con le grandi conquiste della scienza. La cultura moderna non si occupa di scienza ed è orientata a confondere la scienza con la tecnica, la quale rappresenta soltanto l'uso delle conquiste scientifiche. La scienza è semplicemente la lettura del "libro della natura". E' la volontà politica a piegarla a suo piacimento, riducendola a mera tecnica secondo i propri interessi".

Nella sintesi di alcune emergenze, lo scienziato è entrato in particolari classificazioni:

- La prima emergenza riguarda l'acqua che a sua volta ne genera quattro: la protezione delle sorgenti naturali, le ricerca di nuove sorgenti, il problema della desalinizzazione, le tecnologie necessarie per la sua conservazione, senza pericolo di inquinamento.

L'energia ne produce cinque: la produzione che può essere chimica (petrolio e simili) e nucleare (da fissione o fusione). Poi ci soni i problemi delle energie rinnovabili, quelli della distribuzione in cui bisogna ridurre drasticamente le perdite e lo studio delle tecnologie per conservare senza troppi sprechi  questa fondamentale sorgente di benessere. E' il corretto livello di energia pro capite che permette una buona qualità di vita.

- Altre cinque emergenze provengono dai cambiamenti climatici. La prima, riguarda le strutture matematiche in grado di simulare correttamente il motore meteorologico. La seconda, nei dati sperimentali necessari al fine di verificare le validità delle previsioni meteorologiche. La terza, nel capire l'origine dei sistemi nuvolosi, l'effetto dei raggi cosmici e come legare il cosiddetto" Now - Casting", cioè previsioni a breve termine, con le previsioni a medio termine e addirittura con il percorso che la Terra fa nella nostra galassia.

Salute e medicina on line

Spazio di divulgazione medico-scientifica intesa ad approfondire temi generali che riguardano la salute e gli eventi collegati. Si tratta di articoli di natura medica, affrontati però con un taglio divulgativo accessibile ai non esperti, che non possono in alcun modo sostituirsi a valutazioni o a diagnosi mediche.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • è palese che la sola condizione per risolvere i problemi legati alle Emergenze Planetarie è "che ci sia una ferma volontà politica per risolverle". Il guaio è che i politici attuali siano praticamente tutti di basso livello e di bassa qualità, e che essi siano concentrati esclusivamente sul contingente

Torna su
IlPiacenza è in caricamento