Uccellacci e uccellini

Uccellacci e uccellini

I grillini vanno a “spiare” gli avversari

Curiose comparsate dei rappresentanti del Movimento 5 Stelle agli eventi elettorali degli altri

I grillini piacentini vanno a “spiare” gli avversari. La cosa, al momento, è innocua e divertente. Nulla di vietato, sia chiaro. Però quello che sta accadendo in questi giorni è alquanto curioso. La squadra del candidato sindaco Andrea Pugni sta andando a osservare da vicino i candidati, le idee, i progetti. Sì, degli altri però. Niente a che vedere con l’aggressiva e fastidiosa azione squadrista dei portaborse nazionali, ai danni del direttore del Tg1 Mario Orfeo. In questo caso si tratta solamente di un'osservazione ravvicinata degli avversari delle Amministrative di Piacenza. 

Se poteva essere una casualità il fatto che alcuni pentastellati fossero nei pressi della (non) presentazione di Massimo Trespidi – l’ex presidente ha organizzato il ritrovo nel salotto cittadino del Barino di sabato pomeriggio - o a quella di Patrizia Barbieri, più vistosa è stata la presenza in un’altra circostanza.

Paolo Rizzi, il candidato sindaco del Pd e del centrosinistra, ha dato un appuntamento. Un incontro pubblico, ma più che altro – avendo scelto un orario mattutino di un giorno feriale – dedicato agli addetti ai lavori, ovvero ai sostenitori più stretti e ai giornalisti, che poi avrebbero il compito di rilanciare sui media locali ciò che viene detto o fatto dal candidato.

Forse il Movimento 5 Stelle non si fida della stampa locale, e ha ritenuto maggiormente utile alla causa inviare emissari – un po’ come quando una squadra di calcio invia a osservare gli schemi degli avversari – per scoprire da vicino qualche aspetto. L’appuntamento era all’ex macello, con una successiva tappa di spostamento alla Fabbrica dei Grilli di Bernardo Carli: in questa occasione il candidato del Pd doveva illustrare le sue idee sul tema “sicurezza”.

Ad attendere Rizzi, oltre al suo staff per la campagna elettorale e ai giornalisti, si sono palesati anche un paio di rappresentanti del Movimento 5 Stelle, che hanno registrato e trascritto a mano ogni parola detta dal competitore delle prossime Amministrative.

Ci limitiamo a segnalare la curiosità, senza denunciare alcunché. La presenza grillina era discreta e rispettosa quanto singolare. Aspettiamo di vedere se questo fatto si ripeterà a tutti gli appuntamenti elettorali. La campagna elettorale è appena iniziata e i candidati alla carica di sindaco sono ben sette (contando Trespidi, che non ha ancora ufficializzato la candidatura). I grillini osserveranno tutti gli avversari? O si limiteranno a spiare da vicino solo i più temuti nella corsa verso la conquista di Palazzo Mercanti? 

Uccellacci e uccellini

Il racconto della politica piacentina in vista delle Elezioni Comunali di Piacenza 2017. Le voci e i commenti dal palazzo. Chi sarà il nuovo sindaco di Piacenza? Un piccolo spazio all'ombra del Gotico dove raccontare e commentare liberamente il senso dei fatti, i rumori provenienti dal "Palazzo", le maschere, le vanità e le debolezze della politica piacentina. Un angolo dove osservare la partitocrazia locale che si confronta e discute, con i suoi mal di pancia interni, le sue ambizioni, i suoi sogni, mentre intorno compaiono i segni del collasso di una delle tante province d'Italia colpite da una crisi economica e, anche, di rappresentanza della gente che la popola



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Il "candidato" sindaco M5S forse non è tanto 5Stelle! Forse non si è mai confrontato con qualche deputato del M5S, con qualcuno che combatte veramente il sistema!

Torna su
IlPiacenza è in caricamento