Uccellacci e uccellini

Uccellacci e uccellini

Polledri in bilico? L'idea in casa Lega: Cavalli in Giunta al suo posto

Malumori in Giunta e nelle Lega nei confronti dell'atteggiamento di Massimo Polledri nel ruolo di assessore alla cultura. Pronto un piano "B"

Stefano Cavalli, capogruppo della Lega in Consiglio

Neanche il bel risultato alle Elezioni Politiche dello scorso 4 marzo ha portato il sereno in casa Lega Nord. I precari equilibri e le tensioni interne tra le anime del movimento piacentino, nascosti sotto le foglie negli ultimi tempi, sono riemersi negli ultimi giorni. Nei corridoi di Palazzo Mercanti si addensano nubi sul posto in Giunta, con delega alla cultura (oltre che allo sport) di Massimo Polledri. Lo storico esponente del Carroccio – in passato deputato e senatore – è stato al centro di diverse critiche dal mondo culturale piacentino, che lamenta una mancanza di dialogo con l’assessore. Dalla polemica con Diego Maj e Teatro Gioco Vita delle prime settimane, al confronto aspro con Gianni Azzali del Piacenza Jazz Fest, fino all'ultima grana di questi giorni. L’associazione Cinemaniaci ha infatti recentemente evidenziato la totale mancanza di risposte dell’assessore sul futuro del cinema all’aperto all’arena Daturi. Questa difficoltà nel relazionarsi con i protagonisti della vita culturale cittadina non è passata inosservata all'interno della Giunta Barbieri.

Polledri, sicuramente tra gli assessori più interventisti e propositivi in questi primi mesi di Amministrazione (il giudizio sulla bontà o meno delle sue proposte la lasciamo ai lettori) è nell’occhio del ciclone da tempo. L’ex senatore ha tanti sostenitori in Lega quanti sono i suoi “nemici”. Se in Consiglio comunale può contare su un drappello di leghisti leali a lui, una parte della Lega preferirebbe qualcun altro, al fianco di Luca Zandonella e Paolo Mancioppi, nella Giunta Barbieri.

Tanto che, stando a quanto trapela da Palazzo Mercanti, sarebbe emersa la possibilità di sostituire Polledri con un altro “big” del movimento guidato da Matteo Salvini. In rampa di lancio, per un eventuale futuro rimpasto delle deleghe, l’ex consigliere regionale Stefano Cavalli. Al momento sono solo voci di corridoio, ma l’attuale capogruppo della Lega si sentirebbe pronto per un impegno in Giunta. Nel frattempo in casa Lega, dopo l’approdo di Corrado Pozzi al vertice del partito (in veste di commissario, scelto dalla Lega Emilia di Gianluca Vinci), è tempo di designare il sostituto di Pietro Pisani anche alla vicepresidenza di Acer. Diversi i candidati al ruolo che hanno bussato alle porte della sede di via Vaciago. Nei prossimi giorni dalla numerosa lista di aspiranti vicepresidenti emergerà un nome che, inevitabilmente, renderà scontento qualcuno che ambiva all'incarico.

Uccellacci e uccellini

" Il racconto della politica piacentina. Le voci e i commenti. Un piccolo spazio all'ombra del Gotico dove raccontare e commentare liberamente il senso dei fatti, i rumori e le polemiche provenienti dal ""Palazzo"", le maschere, le vanità e le debolezze della politica locale. Un punto d’osservazione per fermarsi un attimo e smettere di rincorrere l’annuncio dell’ultimo minuto. Un angolo dove osservare la partitocrazia locale che si confronta e discute, con i suoi mal di pancia interni, le sue ambizioni, i suoi sogni, mentre intorno compaiono i segni del collasso di una delle tante province d'Italia colpite da una crisi economica e, anche, di rappresentanza della gente che la popola "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ohi!..... Indubbiamente il nostro Sindaco (che non conosco personalmente) si sta rivelando persona che "non tentenna"

  • gira e rigira "l'antico scranno" è il re della festa ( e non solo in questo contesto)

Torna su
IlPiacenza è in caricamento