5 trucchi per evitare che il cane rovini le piante

È più forte di loro: i vostri amici a 4 zampe amano rovistare nei vasi o in giardino. Ci sono vari modo per impedire loro di farlo, anche se si tratta di un comportamento molto comune tra i cani

È successo a tutti: piante intere rosicchiate e rovinate dai nostri amici a quattro zampe. I cani in generale e i cuccioli in particolare sembrano avere un grande amore per le piante. Le leccano, le mordono, giocano e le trovano irresistibili. Alcune però possono essere pericolose per la loro salute. In ogni caso, se tenete al vostro verde, è possibile scoraggiare i cani con alcuni semplici interventi.

Perché i cani mangiano le piante?

Le spiegazioni potrebbero essere diverse. Ciò potrebbe derivare dal picacismo, ossia un disturbo comportamentale che nel caso del cane può derivare da stress o peggio da problemi cerebrali. È possibile inoltre che gli animali mangino le piante per noia o per problemi di stomaco o semplicemente per gioco e per curiosità.

Come fare per evitarlo? Ecco alcune semplici soluzioni per impedire ai nostri amici a quattro zampe di rovinare le piante.

1. Metterle in sicurezza

Sembra banale ma è la soluzione più efficace e sicura. Un modo per impedire ai cani di mangiare le piante da interno è spostarle dove loro non possono arrivare. Per farlo, basta utilizzare dei supporti che le alzino dal pavimento o porle sopra i mobili.

2. Costruire gabbie

Basta procurarsi delle semplici reti metalliche avendo però cura che siano alte, in modo tale che gli animali non si facciano male.

3. Cospargere con succo di limone diluito

Molti animali evitano l'odore degli agrumi, quindi per tenerli lontani dalle piante basta diluire del succo di limone in acqua e utilizzare un flacone spray per spruzzare il liquido ottenuto sulle piante.

In alternativa, è possibile tagliare delle fette sottili di limone e posizionarle attorno alle piante, ad esempio nei vasi, per ottenere lo stesso effetto. In questo caso, bisogna assicurarsi di cambiarle periodicamente in modo che non marciscano.

4. Spruzzare con sostanze sgradevoli

Ci sono deterrenti appositamente pensati per gli animali ma se cerchiano nella nostra dispensa è possibile trovare di rimedi domestici, come la salsa al peperoncino diluita in acqua in una bottiglia spray. Anche l'aceto è utile per tenere gli animali lontani ma è meglio evitare di spruzzarlo direttamente sulle piante. È più indicato farlo sul terreno attorno per creare una sorta di barriera.

5. Rimuovere quelle tossiche

Alcune piante sono tossiche per i cani. Se è difficile impedire a Fido di mangiare le piante da interno, a quel punto è meglio eliminare quelle che possono essere dannose per la sua salute. Tra queste: il narciso, l'orecchio di elefante, il giacinto, l'oleandro e la liquirizia americana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I consigli per pulire e avere termosifoni funzionanti

  • Bonus facciata: come ottenere il 90% di rimborso

  • Come fare lo scambio case per viaggiare e risparmiare

Torna su
IlPiacenza è in caricamento