Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Ausl, non concentrarti a discutere soltanto di mura e parcheggi

Una battaglia ancora da vincere, per stessa ammissione di Regione e Ausl, è quella dei pronto soccorso. Ma anche la distribuzione dei medici di famiglia sul territorio non convince: l’azienda sanitaria non si concentri solo a parlare di progetti per il nuovo ospedale
Torna a Ausl, non concentrarti a discutere soltanto di mura e parcheggi

Commenti (4)

  • Sono PERFETTAMENTE d'accordo con Andrea. Basta con il clientelismo! anche sulla salute è proprio il massimo della disonestà. Inoltre mi permetto di dire che l'ARROGANZA fa male da entrambe le parti ( da parte dei PAZIENTI, ma pure da parte dei PROFESSIONISTI). I Professionisti e non solo i medici, ci aiutano indubbiamente a superare momenti di difficoltà , ma è pure necessario ricordare che non sono gli unici "detentori della scienza, conoscenza ed abilità: Ognumo di noi ha le oroprie competenze ed abilità, nonché curricula scolastici, per cui scoccia il venir classificati a volte con definizioni psicologiche che, pronunciate da chi non è del mestiere, offende, come a voler sminuire certe professioni specifiche: Vorrei proprio vedere chi ha le competenze psicologiche per appartenere ad un certo ordine professionale. Direi a questo punto " a ciascuno ll suo! i arraffazzonate Non bastano tre frasi arrafazzonate per costituire delle competenze Ed a buon intenditor.......

  • Per il pronto soccorso bisogna informare le persone sul corretto comportamento per diminuire i codici bianchi magari anche con un piccolo pagamento di ticket. Per il resto ritengo che non sia solo un problema di infrastrutture ma sopratutto di numero è qualità del personale. Gli organici si sono molto ridotti negli ultimi anni e permangono sacche di inefficienza e clientelismo. È su questo che bisogna concentrare l'attenzione oltre che sui muri. Se si riducono gli organici ci vogliono medici ed operatori preparati e motivati.

  • l'analisi e' abbastanza giusta bisognerebbe anche pero'analizzare la popolazione che frequenta in modo stabile il pronto socorso e sensibilizzare questa tipologia di persone informandole che esistono altre alternative specialmente riguardo i codici bianche e verdi

  • Ottima analisi

Torna su
IlPiacenza è in caricamento