Adunata nazionale degli alpini nel 2013, sold out negli alberghi

Adunata degli alpini nel 2013, già 10mila prenotazioni. Saturata l'offerta di posti. In Provincia la prima riunione del comitato organizzatore. Trespidi: «Grande obiettivo raggiunto. A disposizione la 'nostra' caserma di viale Dante»

Tutto esaurito in alberghi, agriturismi, bed and breakfast piacentini per la grande adunata nazionale degli alpini, a Piacenza il 10-11-12 maggio 2013. Sono circa 10mila i posti prenotati, tanto da esaurire le disponibilità delle strutture ricettive piacentine. Il dato è emerso, in Provincia, scelta come sede della prima riunione del Coa (Comitato organizzatore dell’adunata). A fare gli onori di casa il presidente Massimo Trespidi, componente del COA insieme al sindaco Roberto Reggi e ai consiglieri dell’Associazione nazionale alpini Nino Geronazzo (presidente), Silverio Vecchio (vicepresidente), Corrado Bassi, il presidente sezionale Ana Bruno Plucani e i rappresentanti Ana di Piacenza Giuseppe Rovati e Nicola Scotti.

Il Comitato era presente al completo stamattina in Provincia (l’amministrazione comunale era rappresentata dal vicesindaco Francesco Cacciatore). Nei banchi consiliari anche il generale Fabrizio Castagnetti, già capo di Stato maggiore dell’Esercito, che sarà delegato alle relazioni istituzionali, come nome eccellente inserito nelle commissioni di lavoro di cui si avvale l’organizzazione. Nel complesso sono cinque, dedicate ai temi degli accessi e della viabilità, dell’accoglienza, degli eventi, dei supporti e agli aspetti gestionali.

“Siamo onorati – ha detto Trespidi in introduzione – di accogliere presso la nostra sede il comitato. L’adunata nazionale rappresenta un obiettivo che abbiamo conquistato insieme, attraverso l’unità d’intenti e il gioco di squadra”. Il presidente Trespidi ha rinnovato agli alpini la sua “piena disponibilità alla collaborazione” e ha ricordato che “la Provincia metterà a disposizione dell’organizzazione l’attuale caserma d