Aggredisce un uomo in Macedonia e scappa a Piacenza, arrestato dopo quattro anni

Immagine di repertorio

Nel 2015 ha aggredito un suo connazionale, poi è scappato in Italia ma la polizia non ha mai smesso di cercarlo e nei giorni scorsi è stato arrestato e ora sarà estradato in Macedonia dove dovrà scontare quatto anni di carcere (era stato svolto già il processo in contumacia). In manette è finito nei giorni scorsi un 57enne macedone che dopo l'aggressione avvenuta in strada a Skopje, costata alla vittima lesioni molto gravi, è riuscito ad entrare nel nostro territorio da irregolare dove ha continuato a vivere nell'ombra spostandosi continuamente in diverse città del Nord Italia godendo della protezione di alcuni connazionali e utilizzando diversi alias, ma non aveva fatto i conti con la polizia sia macedone sia italiana. Coordinate dalla direzione centrale della polizia criminale di Roma, hanno indagato senza sosta e hanno capito che si trovava proprio a Piacenza. A bloccarlo in via Roma i poliziotti della squadra mobile. 

Potrebbe interessarti

  • «Centro diagnostico Rocca, eccellenza medica privata a supporto del sistema pubblico»

  • Perino e la curiosa storia della località "Due Bandiere"

  • Ricette piacentine: i pisarei e fasò

  • Piscine interrate: i costi e i tempi per averne una nel proprio giardino

I più letti della settimana

  • Bloccano un aggressore, poliziotti accerchiati e aggrediti al Peep

  • Prende a martellate la moglie, poi si accoltella al cuore: muore ex macellaio di Piacenza

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta nel campo, è gravissimo

  • La Polizia Stradale fa un controllo sull’A21 Piacenza-Cremona e spunta David Hasselhoff

  • Caos al Peep, Salvini: «Sono felice di cacciare il marocchino che ha aggredito la donna e il poliziotto»

  • Neonato di 8 mesi si ustiona all'Autogrill, portato in volo a Parma

Torna su
IlPiacenza è in caricamento