«Andate a lavorare» e spintona un poliziotto: doveva essere in carcere e l'amico era clandestino

E' successo nella notte del 7 novembre in via Negri. Nei guai un romeno di 28 anni che deve scontare otto mesi per violenza privata, e un ucraino di 36 completamente irregolare ed espulso nel 2006. A fermarli i poliziotti delle volanti

Immagine di repertorio

Un normale controllo di polizia si è trasformato in un arresto e in una probabile e futura espulsione. E' successo nella notte del 7 novembre in via Negri. Una volante ha notato due uomini, un romeno di 28 anni e un ucraino di 36 palesemente ubriachi confabulare in strada, si sono fermati, li hanno controllati e il romeno ha spintonato un poliziotto dicendo: «Andate a lavorare, vi paghiamo per fare altro e non per infastidirci». Gli agenti, non senza fatica li hanno caricati in auto (il romeno ha cercato, inutilmente di scappare), nel frattempo in ausilio era stata fatta arrivare una seconda volante, e li hanno portati in questura. 

Il romeno era senza documenti e ai poliziotti aveva fornito generalità false ma l'Afis lo ha tradito: su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Torino per reati commessi nel 2009 nel capoluogo piemontese. Deve scontare otto mesi (più 200 euro euro di multa) per violenza privata. Aveva malmenato la compagna e l'aveva derubata di portafoglio e cellulare, il tutto a bordo di un'auto rubata. Al termine degli accertamenti è stato condotto alle Novate, non prima di essere stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per ubriachezza molesta. Dai controlli svolti sull'ucraino invece i poliziotti hanno scoperto che era totalamente irregolare e su di lui pendeva, dal 2006, un ordine di espulsione dall'Italia mai ottemperato: la sua posizione è al vaglio dell'Immigrazione, potrebbe essere espulso nei prossimi giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento