In casa con 25mila euro falsi. «Mi servono per operarmi al cuore»

Arrestato un falsario napoletano di 56 anni che aveva in casa più di 25mila euro in banconote falsificate alla perfezione. I soldi, in tagli da 100,50 e 20 euro, sono stati sequestrati e verranno distrutti

Una delle banconote falsificate ad arte che sono state sequestrate dai carabinieri

Nei cassetti della cucina i carabinieri hanno scoperto 25mila euro in banconote di vario taglio. Tutte rigorosamente false. Anzi, 25mila 170 euro, per la precisione. In manette è finito un napoletano di 56 anni, F.M. residente a Cremona, che si è giustificato davanti ai militari dicendo che quei soldi gli servivano per curarsi: «Sono cardiopatico, quel denaro mi serve per farmi operare all'estero». L'uomo è stato processato per direttissima con le accuse di detenzione e spendita di banconote false. Ha già patteggiato un anno e 4 mesi e ora si trova agli arresti domiciliari.

L'indagine che ha portato al sequestro ingente di denaro falso è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Bobbio. «Si tratta di banconote realizzate alla perfezione, in grado di trarre in inganno chiunque a un primo sguardo» ha spiegato il capitano Fabio Longhi. I carabinieri sono arrivati sulle tracce del napoletano dopo aver ricevuto segnalazioni da parte di alcuni commercianti della Valtrebbia, fra Rivergaro e Bobbio: in uno dei tanti casi, ad esempio, era stato segnalato un individuo che in una tabaccheria di Travo voleva acquistare un accendino da 1 euro pagando con una banconota da 50 che poi è risultata essere falsa. Quando le segnalazioni di questo tipo si sono moltiplicate, i carabinieri sono risaliti al 56enne che, effettivamente, era una loro vecchia conoscenza visto che già in passato era finito nei guai, proprio da quelle parti, sempre per lo stesso motivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando l'altra sera i carabinieri si sono presentati nella sua abitazione di Cremona per la perquisizione, si sono però trovati di fronte a una quantità di denaro che nemmeno loro avrebbero immaginato. Solo dentro le mutande che indossava, sono saltati fuori circa 2mila euro in banconote da 50. Il resto era dentro alcuni pacchetti nei cassetti della cucina. In tutto sono state sequestrate 325 banconote da 50 euro, 341 banconote da 20 euro e 21 banconote da 100 euro. Il tutto verrà ora distrutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Non ce l'ha fatta il bambino di 2 anni salvato dall'annegamento in una piscina da giardino

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Tragico tamponamento fra Tir, autista muore schiacciato nella cabina

  • Sestri Levante, piacentino riempito di botte per un cellulare

Torna su
IlPiacenza è in caricamento