Ausl, la raccomandazione ai fungaioli: «Controllate prima del consumo»

Il centro Antiveleni di Pavia ha registrato da settembre a oggi più di 200 casi di intossicazioni da funghi, di cui 21 gravi. L'Ausl: «Effettuate controlli agli ispettorati micologici prima del consumo»

Il Centro Antiveleni di Pavia – Centro Nazionale di Informazione Tossicologica dell’IRCCS Fondazione Maugeri ha registrato dall’inizio di settembre a oggi più di 220 casi di intossicazioni da funghi, tra cui 21 intossicazioni gravi (sviluppo di insufficienza epatica e necessità di ricovero in Terapia Intensiva) da funghi epatotossici (8 in Emilia Romagna, 7 in Piemonte, 4 in Trentino e 2 in Lombardia): tra questi si sono già verificati 3 decessi. Altri 7 casi gravi (di cui 1 decesso) si sono verificati nel mese di agosto. In tutti i casi è stata accertata la presenza di alfa-amanitina, confermando quindi che i funghi responsabili delle intossicazioni appartengono ai generi Amanita (es. Amanita phalloides), Lepiota e Galerina. I funghi velenosi sono stati scambiati per, o raccolti insieme a, prataioli (Agaricus), mazze di tamburo (Macrolepiota procera) e verdoni (Russula virescens).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I consumatori intossicati non hanno fatto ricorso agli Ispettorati micologici. I raccoglitori e consumatori di funghi sono quindi invitati a effettuare i controlli pre-consumo presso gli ispettorati micologici e, alla comparsa di sintomi gastroenterici conseguenti a consumo di funghi, a recarsi immediatamente nei servizi d’urgenza ospedaliera per le opportune procedure diagnostico-terapeutiche. Si ricorda agli utenti che gli Ispettorati micologici dell’Azienda Usl di Piacenza sono gratuiti e attivi lunedì e venerdì dalle ore 8.30 alle 10.30 nelle sedi di Piacenza (piazzale Milano 2, IV Piano - stanza 4.31) e Fiorenzuola (via San Rocco 39). È possibile anche prenotare una consulenza chiamando il numero 348.3111720.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento