Rapina al corriere della Santagostino: fermato un sospetto

E' una Uno, come quella della terribile banda che terrorizzò la Romagna negli anni Novanta, il possibile trait-d'union che potrebbe portare all'autore della rapina del 16 luglio scorso al corriere della Santagostino. Il colpo fruttò 50mila euro. I carabinieri a Castello hanno fermato un uomo, 44enne pavese, con parte della refurtiva. E quell'auto rubata

Il colpo non fu da poco. Più di 50mila euro tra contanti e schede telefoniche. Se la vide brutta, il 16 luglio scorso, verso le 7 di sera in via del Commercio, il corriere dell'agenzia di distribuzione Santagostino, che venne brutalmente rapinato mentre stava scendendo dalla macchina. Il fuggitivo si dileguò, usando per la rapina una Fiat Uno rubata e poi abbandonata. Ora potrebbe essere stato individuato. 

La notizia è stata data questa mattina dai militari dell'Arma della compagnia di Piacenza, per voce del comandante capitano Helios Scarpa. E' stato fermato dai carabinieri della stazione di Castelsangiovanni, infatti, qualche giorno fa, un 44enne pavese con precedenti specifici, in possesso di parte del bottino di quella rapina: ricariche telefoniche di ogni gestore, tessere Mediaset per il digitale terrestre, soldi in contanti. Il valore complessivo è di circa 3mila euro. L'uomo si è preso una denuncia a piede libero per ricettazione. Ma per lui i guai potrebbero essere solo all'inizio.

Il mosaico potrebbe ricomporsi. Secondo quanto si è appreso, il pavese corrisponderebbe fisicamente - in accordo con la descrizione fornita dal corriere rapinato - alle sembianze dell'aggressore. Lo stesso giorno del colpo, poi, era stato fermato a Castello per un controllo di routine con la Uno poi risultata rubata. Le indagini non si concludono, e la pista sembra quella giusta.    

Nella fotografia parte della refurtiva
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento