«Al male si risponde con il bene». Islamici alla messa della domenica

Al male si risponde con il bene», a dirlo forte e chiaro don Serafino Coppellotti, parroco del Duomo di Piacenza che oggi ha visto una ventina di musulmani partecipare alla messa della domenica. L'iniziativa, lanciata dalla Coreis, si è svolta in tutta Italia e anche in Francia

Il segno di pace il presidente della Comunità Islamica di via Caorsana e don Serafino Coppellotti, parroco della cattedrale (Foto Gatti)

«Al male si risponde con il bene», a dirlo forte e chiaro don Serafino Coppellotti, parroco del Duomo di Piacenza che oggi ha visto una ventina di musulmani partecipare alla messa della domenica. Imam in chiesa in Francia e Italia per assistere alla messa e dire no alla violenza dopo il barbaro omicidio il 26 luglio di padre Hamel nella parrocchia di Saint-Étienne a Rouen. A Piacenza e in altre città italiane musulmani e cristiani hanno pregato fianco a fianco, uniti contro il terrorismo. Presenti nella mattinata del 31 luglio, Mohamed Shemis del centro islamico di via Mascaretti, il presidente della Comunità Islamica di via Caorsana Mohamed Nassor, l'imam Mohamed Jilani e Giuseppe Pisano responsabile Coreis (Comunità Religiosa Islamica Italiana) per l'Emilia Romagna. «E' un segnale molto bello dopo quanto è successo. La loro presenza testimonia l'unità contro il male che imperversa e al quale si risponde solo con il bene», dichiara don Coppellotti. «Si tratta di un momento di vicinanza alla chiesa cattolica in un periodo storico in cui il terrore cerca di dividerci contrapponendoci. religione non centra, in nome di questo unico dio veniamo a portare la nostra solidarietà», ha detto Giuseppe Pisano di Coreis prima di assistere alla messa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio porta il coniuge trans a prostituirsi: «Arrotondiamo il bilancio familiare», denunciati

  • «Sto andando a medicare un mio amico perché è stato morso da uno squalo»: denunciato

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni piacentini aggiornata al 24 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

  • Stop attività produttive non essenziali e assembramenti con più di due persone: nuova ordinanza antivirus a Piacenza

Torna su
IlPiacenza è in caricamento