Società "Autostrade": «Chiusa l’uscita per sostituire i cartelli “Basso lodigiano”»

La società Autostrade per l’Italia informa: dalle 22 di lunedì 18 alle 5 di martedì 19 l’uscita verrà chiusa per permettere la sostituzione dei cartelli “Piacenza Nord”. La Lega risponde alle critiche del Pd: «Battaglia da non proseguire, Guidesi ha ascoltato il suo territorio»

la "nuova" uscita di Basso Lodigiano, ex Piacenza Nord (Guardamiglio)

Nel momento in cui scriviamo, la cartellonistica lungo l’A1 nei pressi di Guardamiglio (Lodi) è nel caos. I nuovi cartelli “Basso lodigiano” si alternano ai vecchi che riportano ancora la dicitura “Piacenza Nord”. La polemica, ormai, è nota. Ora, anche Autostrade per l'Italia si è accorta del problema: non tutti i cartelli nelle scorse ore sono stati sostituiti. Occorre la chiusura del casello per poter lavorare in sicurezza e garantire l'orientamento degli automobilisti che si trovano cartelli discordanti tra loro. Così la società che ha in gestione l'A1, comunica che sulla Milano-Napoli, per programmati lavori di manutenzione delle pensiline di stazione, previsti in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli, dalle 22 di lunediì 18 alle 5 di martedì 19 febbraio, sarà chiusa l'uscita della stazione di Basso Lodigiano, per chi proviene sia da Milano sia da Bologna. In alternativa si consiglia di uscire alla stazione autostradale di Piacenza sud.

LA LEGA: «BATTAGLIA DA NON PROSEGUIRE»

Nel mirino del Partito Democratico è finita la Lega: il protagonista della sostituzione dei cartelli è stato il sottosegretario Guido Guidesi, parlamentare del Carroccio originario di San Rocco al Porto. Dal Pd si polemizza sull'atteggiamento dei leghisti, silenti sulla questione. «Sono contento – si limita a dire il senatore della Lega Pietro Pisani - che ci sia questa polemica, perché significa che c’è chi non ha nulla di grave a cui pensare. Certo, le segnaletiche andrebbero calibrate sulla nuova dicitura. Aiuterebbe gli automobilisti, ad esempio, ripristinare una segnaletica di località che indichi Piacenza». Sulla vicenda è intervenuta anche la deputata Elena Murelli. «E’ stata accolta una richiesta del territorio lodigiano, con un cartello dedicato. E’ anche vero che il territorio piacentino non va oltre il Po. Forse un’indicazione per chi abituato a Piacenza Nord non farebbe male. Non è una battaglia tra la Lega piacentina e quella Lombarda. E' stato preso di mira Guidesi solo perché ha ascoltato il suo territorio. E’ una battaglia che non va continuata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

Torna su
IlPiacenza è in caricamento