Avis, nel 2017 le 4622 donazioni hanno coperto le necessità del territorio

Alla sede di via Campagna l’annuale Assemblea dell’Avis comunale di Piacenza, sezione che conta 2628 soci donatori, (1846 maschi e 782 femmine), in crescita di 49 donatori rispetto al 2017

Sabato 3 marzo alle 14.30 si terrà alla sede di via Campagna, l’annuale Assemblea dell’Avis comunale di Piacenza, sezione che conta 2628 soci donatori, (1846 maschi e 782 femmine), in crescita di 49 donatori rispetto al 2017. In aumento anche il numero di donazioni che, a quota 4622 (+3%), hanno consentito di fare fronte al bisogno di sangue “piacentino” e di fornirne una quota all’ambito regionale all’interno del Piano Nazionale Sangue.  L’incontro annuale oltre a costituire un adempimento statutario è un’occasione per fare il bilancio delle attività che sono state svolte e per tracciare il percorso di ciò che si intende proporre nel prossimo futuro. I dati statistici del 2017 son confortanti: +39 donatori nella classe di età 18/25; +30 nella classe 26/35 e +31 (nella classe 36/45). «Non possiamo arenarci - afferma il presidente della sezione comunale Marco Fumi - e seguendo lo scopo associativo lavoriamo ogni giorno per promuovere le adesioni e il ricambio generazionale».

Proprio a questo scopo l’Avis comunale promuove iniziative nel settore sportivo: da alcuni anni collabora alla realizzazione di un torneo di calcetto a 16 squadre che si svolge in primavera presso l’Oratorio della parrocchia di San Lazzaro e  collabora come sponsor della società di calcio Folgore. Dallo scorso anno offre sostegno alla giovane squadra di basket “Special dream team.” La sezione partecipa da molti anni, con uno stand, alla manifestazione estiva dei “Venerdì piacentini”, incontrando i cittadini, sensibilizzandoli alla donazione e raccogliendo nuovi aspiranti donatori. Nel corso del 2018 sono previste altre iniziative tra cui l’organizzazione di un torneo di pallavolo rivolto principalmente ai giovani nella prima classe d’età (18/25).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Cercheremo - continua - di implementare la nostra campagna comunicativa sia con una maggiore presenza sui social sia attraverso la partecipazione ad iniziative di carattere sportivo e ricreativo. Sono inoltre in programma eventi di promozione alla donazione di sangue, attraverso incontri informativi di educazione alla salute ed alla solidarietà.  Per diventare donatori di sangue occorre avere compiuto i 18 anni, essere in stato di buona salute, peso corporeo non inferiore a 50 chili e non dediti a tossicodipendenze. La nuova idoneità è consentita sino a 60 anni, mentre le donazioni possono proseguire sino a 65 anni, permanendo i requisiti richiesti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Covid-19, Piacenza piange altre 26 vittime, il totale sale a 495

Torna su
IlPiacenza è in caricamento