menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Alluvione in Valnure e Valtrebbia, strade, case e auto inghiottite. Crolla il Ponte di Barberino, Roncaglia allagata

Alta Valnure e Valtrebbia sotto scacco del maltempo. Le incessanti piogge hanno provocato enormi disagi e problemi. A Bettola un'auto è stata inghiottita dal Nure, a Ferriere un'abitazione è "scivolata" in un torrente. Poco prima di Bettola il Nure si è portato via l'intera strada provinciale

Bettola il 14 settembre

Aggiornamento ore 18

Il corpo della guardia giurata Luigi Albertelli, 56 anni di Pontedellolio, è stato trovato nel pomeriggio del 14 settembre il località Riva di Pontedellolio. Di lui si erano perse le tracce alle prime luci dell'alba a Bettola. Il cadavere è stato trovato a pochi metri dal luogo in cui è stata rinvenuta l'auto di servizio. Continuano invece senza sosta le ricerche di padre e figlio, Filippo e e Luigi, Agnelli rispettivamente di 67 e 43 anni dispersi ormai da ore nel Bettolese. I danni sono immensi in tutta la Valnure e la Valtrebbia. I cittadini e le forze dell'ordine stanno lavorando per migliorare la situazione, anche perché manca la luce, il gas e spesso anche l'acqua.  Molto critica la situazione anche a Roncaglia, nella prima periferia di Piacenza. 

LE INDICAZIONI DI IREN SULL'USO DELL'ACQUA E SULLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

LE INDICAZIONI DEL COMUNE LA FRAZIONE DI RONCAGLIA:

1 - CONSEGNA MEDICINALI E VIABILITA' - Per quanto attiene la grave situazione verificatasi in particolare nella frazione di Roncaglia e nei dintorni della Caorsana, si sta facendo il possibile per portare quanto prima la situazione alla normalità, anche se tutte le cantine della frazione e diverse strade interne sono allagate. Intono alle 15 è stata riaperta la provinciale per Cortemaggiore, mentre continuano a essere chiuse la strada Caorsana e via Ferdinando di Borbone, che collega Roncaglia a Borghetto. Nessuno dei residenti ha chiesto di essere evacuato e, per quanto riguarda la farmacia comunale, resa inagibile dalle violenti piogge e dalle conseguenti esondazioni, l’Amministrazione Comunale precisa che la struttura resterà chiusa per qualche giorno, per consentirne la sistemazione e il ripristino. Nel frattempo, verrà allestito un container per la distribuzione dei medicinali e proseguirà, sino al ritorno alla normalità, la consegna dei medicinali a domicilio.

2 - RACCOLTA RIFIUTI -  Dalle ore 7 del 15 settembre i mezzi di Iren passeranno a raccogliere i rifiuti dell’alluvione presso le abitazioni, coadiuvati dal Vigili Urbani.

Aggiornamento ore 14.30

Due milioni di euro quale impegno straordinario dalla Regione Emilia-Romagna, per far partire subito i primi interventi in provincia di Piacenza e per un ritorno immediato alla normalità nelle zone della Valnure e Valtrebbia, colpite questa notte da piogge torrenziali. La decisione è stata comunicata questa mattina a Piacenza, nel corso di una riunione in Prefettura cui hanno partecipato, oltre il prefetto di Anna Palombi, Maurizio Mainettidirettore dell’Agenzia di Protezione civile dell’Emilia-Romagna e l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo, insieme con i sindaci dei comuni alluvionati. Inoltre, insieme alla Regione Liguria è stata richiesta l’attivazione di un sopralluogo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, per la dichiarazione dello stato di emergenza.

Aggiornamento ore 14 

 I vigili del fuoco, la protezione civile, il soccorso alpino di Piacenza, i carabinieri, la polizia, la municipale e i carabinieri sono al lavoro da ore nelle zone colpite e isolate. Una guardia giurata dell'Ivri risulta dispersa a Pontedellolio, mentre non si hanno notizie di due fratelli che all'alba in auto da Bettola stavano andando a Como. Le ricerche sono in corso senza sosta. Farini, Ferriere, Bettola e tutte le frazioni sono state invase dall'acqua, dal fango e dai detriti. Non si contano le case, le aziende e i negozi distrutti e allagati. Sott'acqua anche Roncaglia e Borghetto. I cittadini sono senza luce e telefono. La gente sta cercando in tutti i modi e con tutti i mezzi di mettere in salvo i propri beni. Le forze dell'ordine e i vigili del fuoco sono costantemente al fianco dei cittadini. Anche il Soccorso Alpino Emilia Romagna impegnato in alta Valnure,per portare soccorso alle popolazioni colpite dall'alluvione. Al momento i tecnici della stazione Monte Alfeo sono impegnati in collaborazione con un elicottero del 3 reparto volo di bologna della Polizia di Stato. Messi in preallerta anche i tecnici del Soccorso Alpino della provincia di Parma. 

Aggiornamento ore 11

Il Ponte di Barberino a Bobbio, sulla vecchia statale 45, è crollato portando con sé le condutture del gas. A Pontedellolio è stato invece riaperto il transito del ponte sul Nure.

Aggiornamento ore 10

La frazione di Borghetto (Piacenza) è allagata. L'acqua sta devastando cantine, garage e aziende. L'abitato è senza luce e telefono e una donna è stata tratta in salvo dai vigili del fuoco del nucleo Saf e dal personale del 118.

Aggiornamento ore 9

I vigili del fuoco hanno individuato l'auto inghiottita dal Nure a Recesio di Bettola. Sono iniziate le operazioni di soccorso. Al momento non si riesce a capire se, all'interno dell'abitacolo della vettura, vi sia qualcuno

Aggiornamento ore 8

La piena sta raggiugendo negli ultimi minuti la città. Si segnalano disagi a Roncaglia, Borghetto, Mortizza, Pontenure. Il traffico risulta molto rallentato. La Regione Emilia Romagna  sta inviando la colonna mobile dei vigili del fuoco per l'emergenza alluvione nel nostro territorio. La pubblica assistenza Valnure e la Croce Bianca di Piacenza hanno soccorso un ragazzo in ipotermia travolto in una piena improvvisa nella zona di Recesio. Le sue condizioni non sembrano essere gravi.

---

Una bomba d'acqua che ha devastato una valle intera e provocato disagi in diverse zone della provincia. Sono ore di tensione quelle che stanno vivendo soprattutto gli abitanti dell'Alta Valnure. Da Bettola in su, nella nottata del 14 settembre, stando alle prime notizie frammentarie, la situazione sarebbe molto più che critica. A Bettola, davanti agli occhi dei vigili del fuoco, un'auto sarebbe stata inghiottita dal Nure: non si riesce ancora a sapere se a bordo vi fosse qualche persona. Stando ad alcune testimonianze, l'auto scendeva dalla valle quando è stata inghiottita dall'acqua.  A Ferriere, un'abitazione nei pressi del torrente Grondana sarebbe "scivolata" nel fiume. Non c'è corrente elettrica, nè gas, in nessuna frazione del territorio e il 118 di Farini non riescirebbe a intervenire. A Ferriere sono state allertate unità di emergenza di volontari per rispondere a chiamate di soccorso, il tutto mentre l'acqua ha invaso Provinciale e strade comunali. Tutte le unità di vigili del fuoco di Piacenza e provincia sono state allertate: ad aiutare arriverà, con le prime luci dell'alba, anche l'elicottero. La polizia municipale dell'Unione Valnure e Valchero, per ragioni di sicurezza, ha chiuso al transito il ponte di Pontedellolio mentre i carabinieri stanno presidiando quello di Bettola. E' bloccato il transito da Recesio (Bettola) in su: in quel tratto la provinciale Valnure 654 è crollata del tutto: la valle è ora isolata. A Bettola il centro sportivo è stato devastato da fango e detriti, così come numerosi negozi. Pare inoltre che a Recesio un uomo sia uscito in tempo dalla propria automobile invasa dall'auto e si sia salvato a nuoto. A Farini diverse case sul lungonure sono state sventrate dalla forza dell'acqua: fortunatemente non vi sono feriti. Rimane però completamente isolata la frazione di Crocelobbia. Gravi disagi anche in Valtrebbia: a Statto una famiglia è rimasta bloccata nella propria abitazione invasa dall'acqua. I vigili del fuoco stanno cercando di trarre in salvo le persone intervenendo con un gommone. A Rivergaro la piazza - allagata - è stata chiusa al transito. Il Trebbia è esondato in diversi punti. 

BORGHETTO E RONCAGLIA ALLAGATE

IL CROLLO DEL PONTE DI BARBERINO

LE FOTO A PONTEDELLOLIO E BETTOLA

LA SITUAZIONE A FERRIERE

LA PIENA DEL NURE A FARINI

LE FOTO DI RIVERGARO

Potrebbe interessarti

Commenti (18)

  • Noi piacèntini siamo gente dura si cade e ci si rialza,purtroppo siamo governati da gente incompetente che non sa,che se l'albero del fiume si alza poi succedono disastri,se non levi i tronchi delle precedenti piene questi fungono da tappi,per non parlare dei Verdi.tranqiulli la de micheli ha informato Renzi il quale preoccupatissimo stanzierà subito fondi.......prima si informerà se piacenza e in Italia perché mi sa che il nostro premier sia un po' lacunoso in certe cose .

  • E i maniaci dei nomi e cognomi? non vogliono sapere a chi andranno due milioni di euro?

  • Avatar di Zio
    Zio

    Aspettiamo notizie e comunicati da : Bersani, De Micheli, Reggi...del Demanio. Se si faranno vivi anziche smacchiare giaguari, fare l'oracolo e vendere le caserme.

  • Povera gente

  • E pensate quando succederà di nuovo ma non avremo più né la prefettura (e quindi la protezione civile) né i vigli dei fuoco che saranno stati spostati a parma...

    • Avatar di Zio
      Zio

      Perche gli scalda sedie della prefettura che fanno?? Suvvia. Grave i vigili del fuoco----quello si

  • Avatar anonimo di W
    W

    Onori alla guardia deceduta...Ora i soldi per la nostra gente..che ne ha VERAMENTE bisogno....non di wi fi e carne al posto della pasta come i finti profughi...ma i nostri territori hanno bisogno delle cose essenziali...fuori subito i soldi...velociiii!!

  • Volevo complimentarmi con tutte le istituzioni soprattutto quelli del parco del Trebbia che hanno cura dell'occhialone che nidifica... un grazie in particolare a coloro che si occupano delle dighe e alla Sig Gazzolo, che dopo 2 giorni di allerta meteo, arrivano sempre come la coda dell'asino...speriamo abbiamo passato un bel week end...

    • Avatar di Zio
      Zio

      GRANDE PAOLA. Non ne hai sbagliata una. Avranno posto in salvo i nidiacei???

    • risultano dighe in nure?

  • al primo temporale siamo già in ginocchio... svegliarsi un pelo prima no??

  • Avatar anonimo di Mario
    Mario

    Alluvione? Parliamone... Possibilmente con Genova...!!!

  • Avranno aperto la diga di boschi?

  • Chissà se salterà qualche sedia nel consorzio di bonifica.

    • mi sa che loro non centrano.

      • Articolo 2 dello statuto del consorzio: " Nell'ambito delle proprie attribuzioni provvede al complesso di attività preordinate: a) alla sistemazione e al rinsaldamento delle pendici e dei versanti, al recupero delle zone franose e alla regimazione dei deflussi montani e collinari attraverso le opere di bonifica pubbliche o private obbligatorie;"

    • non credo, come al solito finirà a tarallucci e vino.

  • Mamma mia che impressione ! Dai compaesani non mollate

Più letti della settimana

  • Incidenti stradali

    Incastrato nel furgone dopo il tamponamento, grave un uomo

  • Fiorenzuola

    Rissa a colpi di roncola e forca durante l'ora di italiano: sette profughi denunciati

  • Incidenti stradali

    Via Gorra, sbanda con l'auto e si ribalta in mezzo alla strada

  • Cronaca

    Calci e grida contro la caserma dei Pontieri, giovane finisce all'ospedale

Torna su