Bonaccini a Zerba e Cerignale: «Banda ultralarga su tutta la montagna nel 2020»

La visita del presidente della Regione Emilia Romagna nei due comuni

Il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini in visita a Zerba e Cerignale, dove ha lanciato un importante annuncio. «Visitati oggi Zerba e Cerignale – scrive il presidente sul suo profilo Facebook al termine della visita -, i due più piccoli comuni dell'Emilia-Romagna (Zerba unico comune con meno di cento abitanti) nella bellissima Alta Val Trebbia piacentina. Avevo promesso che saremmo stati poco in ufficio e molto tra le persone. In entrambi i Comuni, assieme ai Sindaci Claudia Borrè e Massimo Castelli, abbiamo fatto sopralluoghi sui lavori di ripristino dei danni causati dalla terribile alluvione che colpì il territorio piacentino lo scorso anno. Praticamente tutte le opere previste a Zerba e Cerignale sono terminate, dopo un solo anno. Dimostrando come sia possibile coniugare bontà delle opere con la necessaria rapidità nel realizzarle. Si pensi che nell'intera area colpita, piacentina e parmense, abbiamo investito oltre 29 milioni di euro (di cui 10 dal governo e 18 di fondi regionali) per 290 cantieri programmati, il 75% dei quali già ultimati. Così come ho garantito che entro il 2020 tutto il territorio montano sarà raggiunto dalla banda ultralarga, grazie ai 255 milioni di euro che stiamo investendo per garantire la stessa competitività.  Infine confermati 133 mila euro di euro al Consorzio rurale di Cerignale per la tutela delle aree boschive».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bonaccini a Zerba-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento