Cade dal ponte sullo Stirone, chiede 180mila euro di danni alla Provincia

La disavventura di una donna, inciampata in un marciapiede e caduta da un ponte nel 2016, finisce in Tribunale e chiama in causa l’ente di via Garibaldi

Il ponte

Provincia di Piacenza citata in Tribunale. L’ennesimo contenzioso di una ditta? Nemmeno per sogno. Gli avvocati di una donna, Marco Cabrini del Foro di Parma e Massimo Solari del Foro di Piacenza, lo scorso agosto hanno chiamato in causa l’ente di via Garibaldi. La donna, nel luglio 2016, mentre si stava recando in località Scipione Case Passeri per partecipare ad una camminata notturna nel Parco dello Stirone, è caduta dal ponte. Stava per accingersi ad attraversare a piedi il ponte quando, a suo dire, è inciampata in una crepa formatasi nel marciapiede ed è precipitata nell’alveo del torrente. In seguito all’impatto, la donna ha subìto danni quantificati complessivamente in 179.242,80 euro. Il ponte collega Scipione (nel territorio di Parma) a Case Trabocchi di Vernasca, ed è di competenza della provincia piacentina. Ora gli avvocati della signora - residente in provincia di Parma - hanno chiamato in causa la Provincia, che intende difendersi in Tribunale (ed ha nominato gli avvocati Angelo Perini, Andrea Perini e Andrea Vitelli dello studio legale associato Perini). L’ente è comunque coperto da assicurazione, nel caso fosse accolta la richiesta della donna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Schianto fra tre auto, due donne ferite: una è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento