Carabiniere morto durante l'inseguimento: in Appello confermata la pena di due anni e sei mesi

La Corte di appello ha confermato la condanna per camionista moldavo che aveva parcheggiato il tir, al Polo logistico di Castelsangiovanni, contro cui si schiantò una gazzella dei carabinieri nel 2014. Nel tragico incidente morì Luca Di Pietra mentre il collega Massimo Banci rimase ferito in maniera gravissima

L'auto dei carabinieri e Luca Di Pietra

La Corte di appello ha confermato la condanna per camionista moldavo che aveva parcheggiato il tir, al Polo logistico di Castelsangiovanni, contro cui si schiantò una gazzella dei carabinieri. Nell’impatto perse la vita l’appuntato Luca Di Pietra e rimase gravemente ferito il collega Massimo Banci. A Bologna, i giudici di secondo grado non hanno quindi modificato nulla della sentenza emessa nel novembre del 2017 dal giudice Italo Ghitti, che aveva condannato il moldavo Sara Novakov a due anni e sei mesi per omicidio colposo e lesioni colpose. Al camionista, sempre in Appello, non è stata sospesa la patente. Il camionista è difeso dall’avvocato Marco Malvicini, mentre l’avvocato Carlo Alberto Caruso ha curato la costituzione di parte civile di Banco. Le altre parti sono già state risarcite e non hanno preso parte al processo di Appello: la moglie di Di Pietra, costituitasi per i due figli, i genitori e i parenti dell’appuntato deceduto. Il tragico scontro avvenne nel settembre del 2014. L’auto del Radiomobile di Piacenza stava inseguendo ad alta velocità una vettura con alcuni malviventi in fuga. Nella zona della logistica, purtroppo, i carabinieri si trovarono davanti all’improvviso quel Tir parcheggiato in modo non regolare lungo la strada. Nonostante il tentativo di evitarlo, la Gazzella finì contro il mezzo pesante. Secondo la difesa, le perizie sono contraddittorie e non c’è alcun nesso di causalità tra lo scontro e la posizione del camion. La velocità dell’auto dei carabinieri, ha sostenuto Malvicini davanti ai giudici, è stata la causa principale tanto che una perizia di parte aveva sostenuto che la vettura si sarebbe schiantata ugualmente contro un muretto, anche se non ci fosse stato parcheggiato il Tir.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento