La "cartella informatizzata" dell'Ausl piacentina vince un premio a Exposanità

Si chiama Patient Summary ed è una cartella clinica informatizzata che può essere condivisa tra il medico di famiglia e gli specialisti ospedalieri. E' una sperimentazione piacentina, che ha vinto un importante premio a Bologna. Come funziona

Tecnicamente si chiama Patient Summary ma altro non è che una cartella clinica informatizzata che ha il vantaggio di poter essere condivisa (e quindi visualizzata) tra il medico di famiglia e gli specialisti ospedalieri. Una circostanza molto importante che permette una reale continuità di cura del paziente tra ospedale e territorio, attraverso la messa in rete delle informazioni sanitarie (esito di indagini diagnostiche, allergie, ricoveri già effettuati, terapie).

VINCITORE EXPOSANITA' - Il progetto, avviato in forma sperimentale dall'Ausl di Piacenza nell'ottobre 2009, ha avuto come bacino d'utenza i cittadini di un nucleo di medici di famiglia (la Medicina di gruppo Rose Selvatiche di Fiorenzuola). I dati sanitari sono stati condivisi con il pronto soccorso del presidio della Valdarda e con la guardia medica di Fiorenzuola, per un totale di circa 10mila Patient Summary realizzati. La sperimentazione è valsa ieri all'Azienda Usl di Piacenza un importante e prestigioso riconoscimento, assegnato dall'Osservatorio sulla sanità del Politecnico di Milano, consegnato nell'ambito della manifestazione Exposanità, in corso a Bologna.

CURA PAZIENTE - Il programma sperimentale è stato premiato per l'innovatività, che ha interessato un significativo bacino di utenza di popolazione (10.000 cittadini), per l'integrazione con i progetti già avviati dalla Regione e per il coinvolgimento di medici di famiglia e specialisti ospedalieri. Scendendo nel dettaglio, il progetto piacentino, completamente autofinanziato, risulta essere integrato e allineato con le funzionalità di prescrizione e disponibilità online dei referti già presenti nella rete SOLE (Sanità On LinE) dell'Emilia Romagna, nell'ottica di garantire la continuità di cura del paziente tra ospedale e territorio, per consentire la condivisione delle informazioni sanitarie. La regione si è infatti posta come obiettivo la realizzazione di una rete informativa tra medici di famiglia e pediatri di libera scelta e le aziende sanitarie per supportare i flussi clinico-sanitari e amministrativi nell'erogazione dei servizi di cura ai cittadini.
 
COME FUNZIONA - Le informazioni raccolte nel Patient Summary sono state definite grazie alla collaborazione tra i medici di famiglia e i professionisti di pronto soccorso: tutti hanno contribuito a stilare un elenco di dati ritenuti indispensabili sul piano clinico e socio-sanitario. Dopo esser state valutate e condivise, tali informazioni sono state rese disponibili estraendole dalla cartella informatizzata dei medici di famiglia coinvolti nella sperimentazione mediante un'applicazione web e poi integrati nel Fascicolo sanitario elettronico (Fse) del progetto SOLE con l'apporto del Gruppo Dedalus, già fornitore di cartella e sistemi di pronto soccorso. Oggi il Patient Summary può esser visualizzato, oltre che dai medici di famiglia, dai medici del pronto soccorso e della guardia medica di Fiorenzuola, ai quali è stata data la possibilità, in caso di ricovero dell'assistito, di verificare real time una serie di informazioni che possono essere utili per la gestione del paziente stesso.

NESSUNA CRITICITA' TECNICA - Sebbene sia ancora in fase di sperimentazione, il sistema realizzato non ha evidenziato criticità tecniche. Nell'arco del 2010 si è pianificato di estendere la possibilità di visualizzazione del Patient Summary ai medici di reparto di tutti i presidi ospedalieri e alle sedi di guardia medica, semplificando anche le modalità di inserimento dei dati da parte degli operatori.

Potrebbe interessarti

  • Legge 104: chi può richiederla e come fare domanda

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Guida ai detersivi alla spina: perché comprarli e dove

I più letti della settimana

  • Schianto fra Tir in A21, gravissimo un uomo. Autostrada chiusa e 12 chilometri di coda

  • Ennesimo schianto sulla Statale: muore un uomo, la compagna in fin di vita

  • 'Ndrangheta: arrestato il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Caruso

  • Caruso alla cena della 'ndrangheta: «Ogni uomo ha un prezzo»

  • Durante un inseguimento spara a un carabiniere, viveva con la fidanzata a Piacenza: arrestato

  • Trovato alla guida ubriaco fradicio alle 10 di mattina, denunciato 

Torna su
IlPiacenza è in caricamento