venerdì, 31 ottobre 2℃

Centocinquant'anni di storia e nuovo "look" per l'Istituto Tecnico "Romagnosi"

In occasione del 150° anniversario della fondazione dell'Istituto, si inaugurano gli ampi lavori di ristrutturazione compiuti dalla Provincia. Inaugurate anche l'esposizione "Centocinquant'anni di immagini" e la mostra di antichi strumenti scientifici

Irene Palladini 11 dicembre 2010
1

p1030518Importante appuntamento per l’Istituto Tecnico “G.D. Romagnosi”, che festeggia quest’anno il 150° anniversario dalla fondazione. Questa mattina il presidente dell’Amministrazione Provinciale Massimo Trespidi ha presentato e inaugurato l'ampio pacchetto di interventi realizzati dalla Provincia nella parte esterna e negli interni dell'edificio, presenti l’assessore alle infrastrutture e alla viabilità Sergio Bursi, l'assessore al sistema scolastico Andrea Paparo e il dirigente scolastico Franco Balestra. Non poteva quindi verificarsi migliore occasione per la contemporanea inaugurazione della mostra “Centocinquant’anni di immagini”, esposizione di fotografie storiche, e della mostra di antichi strumenti di fisica e chimica, allestite entrambre presso i locali seminterrati dell’Istituto, dove trova collocazione anche l’antica biblioteca, ricca di preziosi volumi.

FONDAMENTALE GARANTIRE STRUTTURE SCOLASTICHE ADEGUATE - «Sicuramente un ambiente idoneo e piacevole da vivere può motivare maggiormente allo studio gli allievi e facilitare il compito dei docenti; in ogni caso i nostri sforzi sono tesi a sostenere l’impegno e la dedizione che studenti e insegnanti profondono ciascuno nel proprio ruolo», così si è espresso il presidente Trespidi, rivolto al pubblico presente. «Quella relativa all'edilizia scolastica  – ha voluto ricordare il Presidente nel suo intervento - è infatti una competenza fondamentale, che mi sta particolarmente a cuore, in quanto garantire strutture scolastiche adeguate è la condizione ineludibile per consentire la piena fruizione di un diritto base di ogni comunità civile, il diritto allo studio».

150° ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DELLA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE -  Trespidi ha proseguito ringraziando sia le ditte che hanno compiuto materialmente l’opera di ristrutturazione,  sia l’Ufficio tecnico della Provincia, i cui dipendenti hanno dimostrato ancora una volta disponibilità e competenza, doti che hanno contribuito a permettere la realizzazione dei lavori in modo rapido e soddisfacente. «Questo è un momento molto significativo – ha concluso Trespidi - che rappresenta davvero il modo migliore di festeggiare sia il 150° anniversario di fondazione dell’Istituto tecnico, che il 150° anniversario della Amministrazione provinciale». Il dirigente scolastico Franco Balestra ha a sua volta espresso la propria soddisfazione per l’ampio ventaglio di interventi promossi dalla Provincia, che valorizzano ulteriormente il palazzo storico che ospita l'Istituto "Romagnosi".

Annuncio promozionale

FOTOGRAFIE STORICHE E ANTICHI STRUMENTI IN MOSTRA – Il presidente Trespidi, con il tradizionale taglio del nastro, ha successivamente inaugurato sia gli interventi di ristrutturazione realizzati dalla Provincia che le mostre di fotografie storiche e di antichi strumenti di fisica e chimica, curata quest'ultima dal prof. Renato Sampaolo. Ha fatto “gli onori di casa” il dirigente scolastico  Franco Balestra, che ha accompagnato il presidente Trespidi nella visita alle mostre.

Centro Storico
cronaca

1 Commenti

Feed
  • Avatar di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Sono solo 41 anni che non entro nel glorioso palazzo ove per 5 anni ho sofferto e vinto. Spero solo che qualcuno si sia ricordato di annoverare, in una targa, i grandissimi professori che hanno dato lustro all'Istituto e precisamente: Giovannino TASSI , GHIBBIONI,ZANANGELI,BARTOLINI, CINTORINO,RIVA,ILLICA,DALLAVERSANO,CAGIDEMETRIO,MIDILLI,DUGARIA,BARTOLINI,MAJ,DAVID,CHIAPPA e tutti gli altri GRANDI. Anche se non ci siete più o avanti con gli anni in GRAZIE ANCORA per avermi insegnato tanto e, parafrasando una frase di Churchill "mai nella storia della scuola tanti piacentini devono così tanto a tanto pochi"

    l'11 dicembre del 2010