Coltellate in viale Dante: marocchino patteggia 6 mesi e torna libero

Il 40enne, arrestato dalla polizia subito dopo, avrebbe colpito al braccio un coetaneo dopo una lite, ferendolo in modo non grave

Ha patteggiato sei mesi di reclusione ed è tornato in libertà il 40enne marocchino accusato di aver accoltellato un connazionale il 7 novembre davanti al supermarket Simply, in viale Dante. L'uomo, accusato di lesioni e porto abusivo di arma, è stato processato per direttissima l'8 novembre.

Accompagnato dagli agenti della volante che lo avevano arrestato, l'immigrato si è presentato davanti al giudice Italo Ghitti. Il pm Antonio Rubino ha chiesto la convalida dell'arresto e ha accettato la richiesta di patteggiamento dell'avvocato difensore, Lorenza Dordoni. Il 40enne avrebbe colpito al braccio un coetaneo dopo una lite, ferendolo in modo non grave.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Gatto nero: storia della superstizione (e perché invece porta fortuna!)

  • Downburst: un fenomeno pericoloso e sempre più frequente

  • Guida al bonus bebè, mille euro alle famiglie che hanno avuto un figlio nel 2019

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Monticelli, la vittima è un padre di famiglia

  • Si schianta contro la ruota di un trattore, muore motociclista

  • Volante della polizia si schianta in tangenziale

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Incidente in autostrada, auto decolla e finisce a cavallo del new-jersey di cemento

  • Europei di Motonautica, incidente per il campione Alex Cremona: è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento