Con gli amici sull’argine del torrente: era senza patente e con l’auto sequestrata

Denunciati tre giovani rintracciati dai Carabinieri Forestali di Castellarquato lontano dalle proprie abitazioni senza giustificato motivo

I Carabinieri Forestali della stazione di Castellarquato, durante un servizio di controllo del territorio nel territorio del comune di Lugagnano, nella giornata del 19 marzo, hanno identificato tre giovani che si erano riuniti in località Olmeto, lungo l’argine del torrente Chero, senza un giustificato motivo. I tre, residenti rispettivamente a Castellarquato, Fiorenzuola e Cadeo, sono stati denunciati per aver violato le misure restrittive previste dal Dpcm sul contenimento del contagio da Covid-19. L’auto utilizzata per lo spostamento, di proprietà di uno dei tre, è inoltre risultata gravata da sequestro amministrativo ed il proprietario non era in possesso della patente in quanto revocata con decreto prefettizio. Per tale motivo quest’ultimo è stato denunciato anche per violazione di sigilli di cosa sottoposta a sequestro e sanzionato amministrativamente per guida senza patente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento