Condannato il bancario che aveva installato un Gps sull’auto della ex

Un anno e 8 mesi per un 60enne. L’uomo aveva anche usato i dati di un uomo per attivare una sim con cui seguire gli spostamenti sul Gps: da qui anche l’accusa di sostituzione di persona. Per la donna risarcimento di 8mila euro, per l’uomo di 3.500

E’ stato condannato a un anno e 8 mesi il bancario accusato di stalking e sostituzione di persona. Il pubblico ministero Antonio Colonna aveva chiesto un anno e 6 mesi. La sentenza è stata emessa dal giudice per l’udienza preliminare, Luca Milani, il 7 ottobre, davanti all’avvocato difensore dell’uomo, Romina Cattivelli, e quello di di parte civile, Paolo Fiori che assisteva l’uomo a cui l’imputato aveva sottratto i dati anagrafici: con quel nome falso aveva così acquistato una sim per attivare uno smartphone sul quale seguiva i percorsi della donna, una 40enne romena, dopo averle installato un Gps nell’auto. L’uomo aveva preso i dati da un conoscente, il quale aveva avuto una relazione con la donna. Una specie di vendetta magari mossa dall’invidia. Il 60enne, infatti, durante la breve relazione aveva anche prestato dei soldi alla donna per acquistare un’auto. Un amore che, però, non è continuato e si è trasformato in un comportamento ossessivo verso la sua ex amante. La donna si era costituita parte civile, assistita dall'avvocato Matteo Dameli. 

Il dipendente di un istituto di credito piacentino era stato arrestato in flagranza, nell’ottobre 2018, dalla polizia locale che svolgeva le indagini. Il giudice ha anche stabilito un risarcimento per la donna di 8mila euro e per l’uomo di 3.500. Quello appena concluso non è l’unico processo che il 60enne piacentino dovrà affrontare. Infatti, nell’agosto di quest’anno, il 60enne, nonostante avesse un divieto di avvicinamento, aveva continuato a seguire la donna di cui si era innamorato e con la quale aveva avuto una breve relazione nel 2018. La polizia locale lo aveva arrestato dopo che la donna si era accorto che lui si faceva vedere vicino a un bar frequentato da lei. Dall’auto le inviava saluti e baci. Lei, che aveva cambiato i suoi percorsi, aveva avvisato la polizia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento